Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Case ed Immobili Affitto in nero: se scoperto scatta per l'inquilino un taglio del canone medio del 70% per 4 anni

Affitto in nero: se scoperto scatta per l'inquilino un taglio del canone medio del 70% per 4 anni


agevolfiscaaffi.gif

Nei giorni scorsi abbiamo visto come, secondo il rapporto finale stilato da uno dei quattro gruppi di lavoro della riforma fiscale, i proprietari di immobili dati in affitto nascondano ben l'83,7% del reddito Irpef, pari in media a 17.824 euro a testa. Un dati incredibile che denuncia l'alto tasso di evasione fiscale nel settore immobiliare. Ma la situazione potrebbe presto cambiare, visti soprattutto i buoni risultati della stretta dell'Agenzia del Territorio sul fronte della case fantasma. Ma non è tutto. Infatti, da domani entreranno in vigore le super sanzioni introdotte dal decreto sul federalismo municipale . In concreto chi verrà scoperto a percepire un affitto non dichiarato, dovrà riconoscere all'inquilino un canone inferiore fino al 90% rispetto ai valori di mercato, per quattro anni a partire dalla registrazione del nuovo contratto, rinnovabili di altri quattro.
L'idea alla base di questa misura è quella di riuscire a correggere il malcostume italiano di concedere gli affitti in nero, che coinvolge, secondo le stime più prudenti almeno 500 mila proprietari di immobili. Insomma un colpo deciso al portafoglio che potrebbe far perdere ai proprietari beccati anche diverse migliaia di euro nel computo complessivo dei quattro anni di contratto. Secondo i calcoli pubblicati oggi da “ilsole24ore” ad esempio un proprietario che affitta in nero un bilocale a Roma, ad un canone di mercato di 1200 euro mensili, una volta scoperto, vedrebbe il suo canone abbassarsi a 165 euro mensili. Un calo dell'86%, che comporta una perdita in quattro anni di 49.683 euro. Se si parla di un trilocale, affittato sempre a Roma ad un prezzo di mercato di 1500 euro, la perdita per il proprietario salirebbe a 54.182 euro, visto che il canone andrebbe a scendere a 371 euro mensili (-75% sul canone di mercato). Lo stesso dicasi a Milano dove però il canone di un bilocale affittato a 1100 euro mensili (canone di mercato) scenderebbe del 91% a 102 euro , per una perdita per il proprietario di 47.919 euro.
La misura media dello sconto concesso all'inquilino è del 70%, calcolata in base al triplo della rendita catastale rispetto al canone medio di mercato. 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Inoltre per il proprietario scoperto ad affittare in nero sono previste sanzioni che vanno dal 240% al 400% delle imposte dovute e non dichiarate. Nel caso invece ci sia la dichiarazione ma il reddito sia minore di quello effettivo, le sanzioni variano dal 200% al 400% dell'imposta dovuta.
Insomma una misura pesante per i proprietari di immobili affittati in nero, che diventa anche un'importante arma per gli inquilini, che denunciando il proprio proprietario possono così ottenere un mega sconto quadriennale sul canone.
Nello specifico l'inquilino anche in assenza di documenti che attestino la sussistenza di un contratto di affitto non registrato, può di propria iniziativa registrare il contratto di affitto, dovendo però presentare una denuncia in doppio originale e il modello 69 compilato.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Mutui

mutui

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed