Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Case ed Immobili CERTIFICAZIONE ENERGETICA: CHI SONO I CERTIFICATORI E QUALI IMMOBILI HANNO L'OBBLIGO DI DOTAZIONE

CERTIFICAZIONE ENERGETICA: CHI SONO I CERTIFICATORI E QUALI IMMOBILI HANNO L'OBBLIGO DI DOTAZIONE


certificaediesclu.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Certificazione Energetica: Chi Sono i Certificatori e Quali Immobili Hanno l'Obbligo di Dotazione | Efficienza | Classe |

Ieri abbiamo introdotto il tema della certificazione energetica degli edifici chiarendo di cosa si tratta e di come rappresenti un significativo valore aggiunto per l'immobile. Oggi vogliamo chiudere l'argomento indicando alcune informazioni utili sui soggetti abilitati a redigere l'attestato di certificazione energetica e segnalando quali immobili hanno l'obbligo di dotazione della certificazione.



CERTIFICATORI, I SOGGETTI ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE

Come abbiamo visto a differenza del certificato di qualificazione energetica, l'attestato di certificazione deve essere redatto da un soggetto terzo, estraneo alla proprietà e in possesso di qualifiche verificate. In attesa dell'emanazione dell'apposito decreto ministeriale previsto dal d.lgs 192/2005, viene applicato quanto disposto in via transitoria dal paragrafo 2 dell’allegato III del d.lgs 30 maggio 2008.
Questo stabilisce che sono tecnici abilitati alla certificazione, o certificatori:

  • I tecnici iscritti a ordini professionali e abilitati all'esercizio della professione relativa alla progettazione di edifici e impianti, che operano sia in veste di dipendenti di enti e organismi pubblici o di società di servizi pubbliche o private, che in veste di liberi professionisti.

  • I soggetti in possesso di titoli di studio tecnico scientifici, individuati da Regioni e provincie autonome, che abbiano seguito con superamento di un esame finale, specifici corsi di formazione per la certificazione energetica.

La normativa prevede che i certificatori non abbiano coinvolgimenti diretti nel processo di progettazione e realizzazione dell'edificio, né conflitti di interessi con con i proprietari dell'immobile, dei materiali e dei componenti necessari per la costruzione. Questo sia per quanto riguarda gli edifici di nuova costruzione che per quelli già esistenti che necessitino di certificazione.
Nel caso il certificatore rilasci un attestato non veritiero incorre in una sanzione amministrativa pari al 70% della parcella, mentre se la relazione non è conforme alla normativa e alle metodologie definite, la sanzione è pari al 30% della parcella.
Il certificatore deve consegnare all'Ufficio della Regione o della Provincia competente una copia del certificato entro 15 giorni dalla consegna dell'attestato al richiedente


QUALI EDIFICI DEVONO DOTARSI DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA
La normativa prevede che tutti gli edifici che comportino un consumo energetico debbano dotarsi dell'attestato di certificazione energetica. Esistono però delle eccezioni e delle particolarità che riporteremo sinteticamente

EDIFICI OBBLIGATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA A PRESCINDERE DALLA VENDITA
Alcuni edifici hanno l'obbligo di dotazione dell'attestato di certificazione energetica, indipendentemente dalla vendita, ovvero

  • I Nuovi edifici costruiti in forza a permessi di avvio attività richiesti dopo l'8 ottobre 2005

  • Gli edifici radicalmente ristrutturati (compresi quelli demoliti e ricostruiti) con superficie utile superiore a 1000 mq che abbiano ricevuto i permessi di inizio lavori sempre dopo l'8 ottobre 2005
  • Gli edifici che sono stati oggetto di interventi per il risparmio energetico per i quali si è usufruito, dopo il 1 gennaio 2007, agli incentivi fiscali previsti dalla normativa. Per maggiori informazioni consulate la guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico.
  • Gli edifici pubblici che dopo il 1 luglio 2007 hanno subito il rinnovo dei contratti relativi alla gestione degli impianti termici

EDIFICI OBBLIGATI ALLA CERTIFICAZIONE AL MOMENTO DEL TRASFERIMENTO A TITOLO ONEROSO
Come abbiamo detto, devono essere dotati di attestato di certificazione energetica tutti gli edifici che comportino un consumo energetico. Questa dotazione deve essere presente in occasione di un trasferimento a titolo oneroso, sia esso il trasferimento della intera proprietà o di una sua quota o di diritti reali di godimento (usufrutto, uso).
Non c'è obbligo di dotazione nel caso l'immobile sia trasferito a titolo gratuito, mentre dal 1 luglio 2010 è obbligatorio anche per gli immobili che vengono affittati.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


IMMOBILI ESCLUSI DALL'OBBLIGO
La normativa prevede che restino esclusi dall'obbligo di dotazione dell'attestato di certificazione energetica i box, le cantine, le autorimesse, i parcheggi multiplano, i depositi, le strutture stagionali a protezione degli impianti sportivi ma non eventuali uffici che sono collegati a queste strutture.

Sono esclusi anche i :

  • fabbricati isolati con una superficie utile totale inferiore a 50 mq
  • fabbricati industriali, artigianali e agricoli non residenziali che abbiano gli ambienti riscaldati per esigenze del processo produttivo o utilizzando reflui energetici del processo produttivo non altrimenti utilizzabili
  • Gli edifici “marginali” che non comportano un consumo energetico in relazione alle loro caratteristiche funzionali
  • Gli edifici inagibili o inutilizzabili in nessun modo che non comportino consumi energetici



AUTOCERTIFICAZIONE INVECE CHE CERTIFICAZIONE TERZA
La normativa ha previsto che, per gli immobili molto datati, il venditore possa procedere ad una autodichiarazione invece che alla certificazione terza di un soggetto abilitato. Questa semplificazione in sostanza accerta che l'immobile oggetto di trasferimento appartiene alla classe energetica peggiore (classe G) e che quindi saranno molto alti i costi di gestione energetica. Due i requisiti per poter accedere alla autodichiarazione:

  • l'immobile deve essere molto datato, costruito prima dell'8 ottobre 2005

  • l'immobile deve avere una superficie utile inferiore o uguale a 1000 mq
 

468x60_spesa

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Ricardo FranconeRicardo
Francone di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Mutui

mutui

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed