Martedi, 12 Novembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Case ed Immobili Crescono i Costi per la Costruzione di Fabbricati Residenziali, Prezzi su per Manodopera e Materiali

Crescono i Costi per la Costruzione di Fabbricati Residenziali, Prezzi su per Manodopera e Materiali


cantiere0804.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Secondo i dati forniti dall’Istat, continuano a lievitare in Italia i prezzi per i fabbricati residenziali: nel confronto tra il primo trimestre del 2011 e l’ultimo trimestre del 2010, infatti, l’aumento dei prezzi è cresciuto del 2,7%. Mentre tra il primo trimestre del 2011 e l’analogo periodo del 2010, la crescita è stata pari al 4,7%.
A far crescere le spese per il cittadino che si appresta ad acquistare un’abitazione è soprattutto il costo della manodopera, salito del 4,7% tra il primo trimestre del 2011 ed il primo trimestre del 2010, seguito dal costo dei materiali, che è invece aumentato dell’4,9%, e da trasporti e noli, i cui costi sono aumentati nello stesso periodo di tempo del 4,3%.
Per quanto riguarda la manodopera, ad aumentare sono stati soprattutto i costi del lavoro degli operai specializzati, saliti del 4,8%. Sono comunque in aumento anche i costi per gli operai qualificati (+4,6) e per gli operai comuni (+4,2%).
Dal punto di vista dei materiali, invece, l’aumento più netto dei costi è quello che riguarda i metalli, il cui prezzo è cresciuto tra il primo trimestre del 2010 e lo stesso periodo del 2011 ben del 20,3%. Anche gli infissi sono divenuti molto più costosi, dal momento che il loro prezzo è aumentato dell’11,8%. Si registrano, invece aumenti diffusi, ma meno consistenti, anche per una vasta gamma di altri materiali quali materiali ed apparecchiature elettriche, impermeabilizzazioni e isolamento termico, apparecchiature idrico-sanitarie, rivestimenti e pitture, laterizi e prodotti in calcestruzzo ed altro ancora.
A diminuire sono invece i prezzi per inerti (-0,4), leganti (-2,0), impianti di riscaldamento (-0,5) e soprattutto impianti di sollevamento (-6,1%).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Per completare il quadro si segnala invece il netto aumento dei trasporti, che è stato pari al 7,3% e probabilmente in buona parte legato alla crescita dei costi dei carburanti, seguito dai noli per i quali la crescita è del +3,2%.
Volendo considerare invece il confronto tra il primo trimestre del 2011 e l’ultimo trimestre del 2010, ovvero il trimestre precedente, il costo della manodopera risulta cresciuto del 2,1%, ancor più netto l’aumento dei prezzi dei materiali, pari a 3,8%, mentre l’incremento relativo a trasporti e noli risulta pari a quello della manodopera: 2,1%.
Insomma, visto che il settore immobiliare è praticamente fermo per quanto riguarda il volume delle compravendite, questo aumento dei costi dei fabbricati residenziali non contribuirà certo alla ripresa, di un settore, che forse più di altri ha sentito la crisi.

[Via: IstatIstat ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Mutui

mutui

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed