Martedi, 12 Novembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori ANTITRUST: NEI SETTORI A CONCORRENZA LIMITATA L'INFLAZIONE È QUATTRO VOLTE SUPERIORE ALLA MEDIA

ANTITRUST: NEI SETTORI A CONCORRENZA LIMITATA L'INFLAZIONE È QUATTRO VOLTE SUPERIORE ALLA MEDIA


trovaffertlucegas.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Nel corso del 2009 e del 2010 l’inflazione in Italia si è attestata, rispettivamente, allo 0,8% e all’1,6%, ma non in tutti i settori merceologici la variazione dell'indice dei prezzi è stata uniformi. Questo è il quadro rappresentato dal presidente Antitrust, Antonio Catricalà, nella propri relazione alla Commissione parlamentare straordinaria per la verifica dell’andamento generale dei prezzi al consumo e per il controllo della trasparenza dei mercati. Per capire meglio le dinamiche inflazionistiche nei vari settori, l'Antitrust ha raggruppato i beni e i servizi del paniere Istat in base alle caratteristiche dei mercati sui quali vengono scambiati. Si sono in tal modo individuati quattro comparti principali:

  • beni e servizi scambiati su mercati in concorrenza: composto dai beni con libertà di accesso

  • servizi scambiati su mercati a “concorrenza regolata”: comprende i mercati di recente liberalizzazione e parziale privatizzazione (es mercati del gas, dell’energia elettrica e delle comunicazioni elettroniche)

  • servizi in monopolio: comprende i servizi pubblici per i quali i processi di liberalizzazione hanno incontrato maggiori ostacoli (es il servizio idrico integrato, la raccolta dei rifiuti, i trasporti urbani, i taxi, il servizio postale e le autostrade)

  • settori a elevata componente fiscale: è composto dai mercati in cui la componente fiscale arriva almeno al 50% del prezzo finale dei prodotti (es, tabacchi, i carburanti, il canone televisivo e i concorsi a pronostici)

Dovendo dare delle percentuali di grandezza, l'Antitrust evidenzia che i mercati in concorrenza costituiscono circa l’80% delle voci considerate nel paniere Istat, quelli in concorrenza regolamentata circa il 6,5%, quelli in monopolio circa il 6% e, infine, quelli ad alta componente fiscale circa il 7,5%.
Nel biennio considerato i prezzi dei beni scambiati in monopolio nei quali non c'è un’autorità indipendente efficace sono cresciuti in misura molto accentuata facendo segnare un + 4,1%. D'altra parte in quelli dove esiste una efficiente regolazione dei prezzi, si è registrata una riduzione del 2%. E ancora nei mercati in concorrenza i prezzi sono cresciuti a un tasso medio annuo dell’1,4%, sostanzialmente in linea con il tasso medio di inflazione, attestatosi all’1,1%. Infine i prezzi dei beni a forte componente fiscale, nel corso dello stesso biennio, sono rimasti quasi fermi, segnando un + 0,5%.
Analizzando solamente il 2010, le variazioni dei prezzi cambiano di valore ma non di segno, con i mercati in concorrenza regolamentata che mostrano una riduzione del 3,3%, mentre i mercati in monopolio senza autorità indipendente vedono i prezzi aumentare del 4,7%.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Molto elevata la crescita dei prezzi dei prodotti a forte componente fiscale, che hanno fatto registrare un aumento dell'inflazione del 5,9%, con in prima fila i carburanti, cresciuti dell’11,1% nel corso dell'anno.
Dal confronto internazionale emerge che nel biennio 2009-2010 le dinamiche dei prezzi in Italia siano state sempre peggiori che negli altri Paesi Europei  (Germania, Francia, Spagna ed Euro Area), facendo segnare aumenti più consistenti o riduzioni più contenute. L'unica eccezione è rappresentata dai prezzi dei mercati a forte componente fiscale che risulta allineata con quella degli altri Paesi (e migliore di quella spagnola). La situazione risulta migliore se si restringe l'analisi al solo 2010, in cui l'inflazione in Italia risulta in linea con quella media dei Paesi di area euro.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed