Sabato, 18 Gennaio 2020

Back ECONOMIA Categorie Consumatori CONCORRENZA: L'ANTITRUST MULTA PER 81 MILIONI DI EURO 15 AZIENDE DEL SETTORE COSMETICO

CONCORRENZA: L'ANTITRUST MULTA PER 81 MILIONI DI EURO 15 AZIENDE DEL SETTORE COSMETICO


antitrustcosmesi1812.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Importante intervento a tutela dei consumatori da parte di Antitrust, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che ha multato ben 15 aziende operanti nel settore dei cosmetici per un ammontare complessivo di oltre 81 milioni di euro. La ragione di tale provvedimento è la violazione delle norme che regolano la concorrenza, per essersi consociate al fine di operare degli ingiustificati aumenti dei prezzi dei loro prodotti.
Ad essere sanzionate con differenti importi, anche sulla base dell’atteggiamento più o meno collaborativo dimostrato, sono state le seguenti aziende: Unilever Italia Holdings S.r.l. (18.766.440 euro), Reckitt-Benckiser Holding (Italia) S.r.l. (2.457.840 euro), Colgate-Palmolive S.p.A. (2.467.080 euro), Procter & Gamble S.r.l. (6.227.021 euro), Sara Lee Household & Body Care Italy S.p.A. (4.029.300 euro), L’Oreal Italia S.p.A. (26.977.500 euro), Società Italo Britannica L.Manetti-H.Roberts & Co S.p.A. (7.653.360 euro), Beiersdorf S.p.A (3.483.480 euro), Johnson & Johnson S.p.A (3.298.680 euro), Mirato S.p.A. (2.244.375 euro), Paglieri Profumi S.p.A. (908.628 euro), Ludovico Martelli S.r.l. (217.200 euro), Weruska&Joel S.r.l. (147.571 euro), Glaxosmithkline Consumer Healthcare S.p.A. (2.275.680 euro), Sunstar Suisse SA (10.080 euro).
Una multa è stata comminata, infine, anche all’Associazione Italiana dell’Industria di Marca Centromarca (17.100 euro), che avendo assicurato alle aziende in questione un supporto organizzativo logistico ed informativo, ha contribuito alla pratica scorretta.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Alla base di questo intervento dell'Antitrust, che ha sanzionato di fatto un intero settore di commercio, dal momento che le aziende in questione detengono quote aggregate che raggiungono il 92% delle vendite in valore nelle categorie merceologiche di competenza, è stata una autodenuncia dell’azienda Henkel. La collaborazione con l'Autorità ha permesso ad Henkel di non subire alcuna senzione, mentre le aziende Colgate-Palmolive e Procter&Gamble hanno invece usufruito di una riduzione della sanzione pari rispettivamente al 50% ed al 40% per aver agevolato l’Autorità con dei contributi autonomi di prova.
Il naturale risultato di questa illecita “rete” costituita dalle aziende in questione era quello di un innalzamento diffuso dei prezzi relativi a prodotti per l’igiene della persona, saponi, detergenti, profumi, creme, dentifrici ed analoghi articoli distribuiti nella GDO. Un aumento superiore al tasso di inflazione annuale e per nulla legato ad aumenti dei costi di produzione, dunque del tutto ingiustificato.
Secondo quanto ricostruito, il comportamento restrittivo alla concorrenza da parte delle 15 aziende sarebbe stato attivo almeno dal 2000 al 2007.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


CREDIT

Si ringrazia l'utente ToastyKenToastyKen di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed