Sabato, 18 Gennaio 2020

Back ECONOMIA Categorie Consumatori LA FIDUCIA NELLE FORZE DELL'ORDINE RIMANE ALTA, BUONO IL GIUDIZIO SULLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

LA FIDUCIA NELLE FORZE DELL'ORDINE RIMANE ALTA, BUONO IL GIUDIZIO SULLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI


carabinieri2401.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Secondo il Rapporto Italia 2011 di Eurispes, la fiducia degli italiani nelle Forze dell'Ordine rimane alta, con in testa nelle preferenze i Carabinieri, seguiti dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza. I tre principali corpi dello Stato hanno però fatto registrare una lieve flessione nel consenso rispetto allo scorso anno. I Carabinieri, infatti, sono passati dal 75,3% del 2010 al 72,6% odierno, la Polizia di Stato dal 67.2% al 66,8% e la Guardia di Finanza dal 66,9% del 2010 all’attuale 64,1%. L'Arma dei Carabinieri viene amata soprattutto nel Mezzogiorno e dagli over 45, mentre quasi un giovane su due nella fascia di età tra i 18 e i 24 anni esprime sfiducia o scetticismo verso il corpo. Non molto diversi i dati che riguardano la Polizia di Stato, che raccoglie grandi consensi al Sud (73,7%) e nelle Isole (73,5%) e tra gli over 65 (75,3%).
La Guardia di Finanza è invece il Corpo il cui livello di fiducia risulta più uniforme e trasversale nelle varie classi. Si potrebbe definire un po' come il corpo che mette d'accordo tutti. L'apprezzamento appare, infatti, omogeneo sia in relazione alle varie fasce di età che dal punto di vista geografico (rimane in ogni caso un grado di fiducia maggiore nel Mezzogiorno).
Nel rapporto 2011, l'Eurispes ha inserito anche nuove tipologie di istituzioni, storicamente assenti dall'indagine. Tra queste si segnalano le associazioni dei consumatori, il Corpo Forestale dello Stato e i Servizi segreti. Confermata anche quest'anno nell'indagine la presenza delle confessioni religiose differenti da quella cattolica.


ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI: Il grado di fiducia delle associazioni dei consumatori raggiunge il 55% del consenso. Secondo l'Eurispes, si tratta di un dato forse al di sotto delle aspettative perchè vi è ancora una distanza da colmare tra l’offerta di tutela che propongono le associazioni al cittadino e le attese e i problemi dei consumatori.

 

CORPO FORESTALE: Il grado di fiducia si allinea a quello raggiunto dalle altre Forze di polizia, raggiungendo il 64,6% dei consensi. Il buon dato registrato è frutto dell'impegno profuso dal Corpo Forestale nella difesa dell’ambiente e del territorio, un tema che sta diventando sempre più centrale per gli italiani.


SERVIZI SEGRETI: Il grado di fiducia raccolto raggiunge il 30,5% dei consensi. Su questo dato, rileva l'Eurispes, pesa da un lato la segretezza dei compiti che impedisce di avere un'opinione compiuta di quanto svolto e dall'altro la pessima fama che la storia recente ha attribuito ai servizi segreti, coinvolti a torto o a ragione nei grandi scandali del Paese.

 

CHIESA CATTOLICA E ALTRE CONFESSIONI RELIGIOSE: La Chiesa cattolica dopo aver guadagnato consensi nel 2010, passando dal 38,8% del 2009 al 47,3%, fa un passo indietro posizionandosi nel 2011 al 40,2%. Anche le altre confessioni religiose fanno segnare una flessione dal 23% del 2010 al 22% del 2011.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



ASSOCIAZIONI DEGLI IMPRENDITORI E DI VOLONTARIATO
Cala la fiducia per le associazioni degli imprenditori che dopo aver guadagnato oltre 14 punti percentuali dal 2009 al 2010 (dal 21% al 35,7%), compiono uno scivolone nei consensi fino al 26,8%.
In calo anche la fiducia nelle associazioni di volontariato, il cui consenso però è altissimo e pari nel 2011 al 79,9%, dopo aver raggiunto l'82,1% nello scorso anno.


PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
La fiducia nella Pubblica Amministrazione, già molto bassa nel 2010 (pari al 25,1%) perde 6 ulteriori punti percentuali, arrivando al 19,1% dei consensi. La fiducia nella scuola cala di due punti percentuali (circa) passando dal 45,3% del 2010 al 43,7%


PARTITI E SINDACATI
La fiducia nei confronti di questi tipologie di Istituzioni è molto bassa. I partiti politici raggiungono il 7,1% dei consensi, in calo di 5 punti percentuali rispetto al 2010 (12,1%), mentre i sindacati perdono 7 decimi di punto passando dal 22% del 2010 al 21,3% del 2011.

 

RISORSE:


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed