Martedi, 16 Ottobre 2018

EcoCar

ECOCONSIGLI ALLA GUIDA: COME IL PNEUMATICO INFLUISCE SUI CONSUMI DI CARBURANTE DELLE AUTOVETTURE

ecocar | Page 10

michelintyre.gifMichelin, la famosa multinazionale produttrice di pneumatici, ha recentemente avviato una campagna informativa dedicata al risparmio, in particolar modo alla correlazione tra qualità e condizioni del pneumatico e consumi di carburante; l’azienda calcola infatti che il 20% del consumo totale dell’auto sia legato al tipo di pneumatico utilizzato.
Il tipo di guida mantenuta insieme con l’efficacia e lo stato delle diverse componenti della vettura influiscono notevolmente sia sui consumi di carburante che sulle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Proprio sulla base di questa considerazione, il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato un’apposita Guida (Guida al risparmio di carburante ed alle emissioni di CO2 delle autovetture) in cui sono forniti una vasta gamma di consigli per contenere sia le spese per il carburante che le emissioni di CO2.
La guida, molto interessante, si segnala anche per la presenza di un elenco delle autovetture ordinate dal punto di vista dell'efficienza in termini di emissioni di CO2. I modelli sono raggruppati per valore di emissione e per tipo di carburante utilizzato. Nell’affrontare la tematica del risparmio di carburante, raramente i consumatori hanno considerato i pneumatici come una variabile importante per tagliare i costi, proprio per questo motivo la campagna Michelin (pur essendo finalizzata alla promozione dei propri prodotti) può fornire degli spunti interessanti per contenere le spese di chi guida.
Il progetto informativo di Michelin interessa da vicino ogni genere di automobilista (dall’autista professionista al cittadino che utilizza la sua vettura privata) ed offre una serie di notizie e di consigli su come tagliare notevolmente i costi del carburante che sempre più flagellano non solo i portafogli della famiglia, ma anche i conti delle aziende.
ecocar | Page 10 Add a comment

INCENTIVI AUTO 2010: LA REGIONE LOMBARDIA PROMUOVE LA ROTTAMAZIONE DI AUTO E FURGONI

ecocar | Page 10

incentiviautolombardia.gifNei giorni scorsi abbiamo visto che tra gli ambiti di applicazione del decreto incentivi per il sostegno dei consumi il governo non ha previsto alcun aiuto per il settore auto. Dunque niente più rottamazione delle auto inquinanti? Non proprio, o meglio non per tutti. E' infatti facoltà delle amministrazioni regionali indire bandi di incentivazione per la sostituzione di auto inquinanti. E' il caso della Regione Lombardia che, prosegue nella sua politica di incentivi a ciclo continuo, inaugurata lo scorso anno, con due nuovi bandi. Quindici i milioni di euro messi sul tavolo dalla regione, dieci dei quali stanziati per l'acquisto di auto ecologiche in sostituzione di vecchi mezzi inquinanti, mentre i rimanenti cinque saranno impiegati per l'acquisto di veicoli commerciali, in sostituzione di mezzi obsoleti. Un terzo bando è stato approvato in merito all'installazione di filtri antiparticolato sugli autobus del Trasporto Pubblico Locale, con fondi pari a 11,7 milioni di euro. Insomma l'amministrazione lombarda sembra aver alzato la guardia nei confronti dell'inquinamento provocato dalle auto, del resto città come MilanoMilano, nonostante misure come l'ecopass, passano gran parte dell'anno con valori di pm10 superiori alla soglia consentita. Una situazione inaccettabile, che andrebbe senza dubbio affrontata in maniera più efficace, ripensando completamente la mobilità “non commerciale” nelle zone più trafficate. In attesa di soluzioni programmatiche rileviamo comunque lo sforzo della Regione Lombardia per rendere il parco delle vetture circolanti meno inquinante. Vediamo ora in dettaglio in cosa prevedono i bandi:


ecocar | Page 10

ACQUISTO AUTO E TRASFORMAZIONE MOTORI
E' previsto un incentivo di 3000 euro per l'acquisto di un auto di nuova immatricolazione di classe Euro 4 o superiore delle tipologie: elettrica, ibrida, metano/gpl, bifuel, benzina (con emissione di CO2 inferiore ai 140 g/km). Possono richiedere l'incentivo solamente le persone fisiche in possesso di un'automobile di classe Euro 0 benzina o diesel o Euro 1 diesel o Euro 2 diesel, che dovrà essere rottamata per poter usufruire del contributo. L'incentivo è diretto ai cittadini residenti in Lombardia nella zona A1 con un reddito limitato.
E' previsto un incentivo di 600 euro per la trasformazione delle automobili con l'installazione di un impianto a metano/gpl (auto a benzina appartenenti alle classi da Euro 1 a Euro 4) o del filtro antiparticolato sulle auto diesel. Il limite reddituale per aver accesso all'incentivo è di 20000 euro annui per una singola persona. Questo limite si alza a 31400 se i componenti della famiglia sono due la soglia si alza a 31.400, a 40.800 se sono tre

Add a comment

L'EUROPA RILANCIA SULL'AUTO ELETTRICA: STANZIATI 23 MILIONI DI EURO PER FINANZIARNE LO SVILUPPO

ecocar | Page 10

autoelettricacommissione.gifE’ recente la notizia che la Commissione Europea stia predisponendo degli importanti finanziamenti per coprire l’acquisto di auto elettriche, dunque non inquinanti, da parte dei cittadini appartenenti alla Comunità; proprio pochi giorni dopo la riunione che ha interessato 50 paesi finalizzata all’istituzione di una normativa che regoli la costruzione di queste vetture. Si prevede che vengano messi a disposizione dell’iniziativa ben 23 milioni di euro, al fine di poter lanciare sul mercato questo prodotto innovativo che garantirebbe un notevole abbassamento del livello di inquinamento atmosferico, ma soprattutto un grande risparmio per i consumatori e per le famiglie.
Il prototipo di moderna vettura elettrica esiste già da diversi anni, e questo tipo di mezzo di trasporto si è anche ulteriormente perfezionato con gli ultimi progressi tecnologici. Tuttavia l’
auto elettrica è oggi un oggetto dal mercato ancora molto ristretto, principalmente per via del suo prezzo, non propriamente conveniente, quantomeno nel breve periodo, soprattutto in proporzione alle dimensioni della macchina (di norma, molto ridotte) e delle sue prestazioni, non certo paragonabili a quelle dei motori a benzina; per acquistare una piccola auto elettrica si deve infatti sborsare una cifra vicina ai 25.000 euro.
Per contro, però, i
vantaggi per il consumatore dal possedere un mezzo di questo tipo sarebbero numerosi e di grande impatto economico: grandissimo risparmio di "carburanti"  ,da calcolarsi in base ai chilometri medi percorsi mensilmente (ma in ogni caso rilevante, visto l’odierno prezzo di benzina e gasolio), diminuzione dei costi di manutenzione ed anche altri aspetti non meno importanti, come minore rischio di incendio a seguito di un incidente.

Add a comment

TORNANO GLI INCENTIVI AUTO PER LA TRASFORMAZIONE A GPL E METANO

puntometano.gifBuone notizie per chi ha deciso di riconvertire la propria auto a gpl o metano, viene ripristinato, infatti il contributo statale per la trasformazioni a glp e metano di tutti i veicoli con motorizzazioni da euro 0 a euro 5. Giustizia è fatta, esulta l'Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) , l'associazione, che rappresenta le Case estere operanti sul mercato italiano, già da tempo pressava perché venisse modificata la norma che escludeva le categorie Euro3, 4 e 5 dagli incentivi auto. Il pomo della discordia riguardava un emendamento errato, che durante la conversione in Legge del Decreto-Legge 10 febbraio 2009, n. 5, aveva appunto escluso dall’incremento degli incentivi le categorie Euro 3, 4 e 5.

Add a comment

INCENTIVI ALLA ROTTAMAZIONE AUTO 2009

crisiauto09.gifIl settore aspettava da tempo un segnale dalle istituzioni per cercare di affrontare la crisi e uscirne il più presto possibile e questo sostegno non è tardato poi molto ad arrivare. Anche In Italia, infatti, come in quasi tutti gli altri paesi europei, sono stati varati ed introdotti degli incentivi al settore dell'automobile, uno dei più colpiti dalla crisi e dalla contrazione dei consumi. Tecnicamente il provvedimento che mira a rilanciare i consumi non solo del settore auto verrà introdotto nel decreto anticrisi. Ma vediamo in concreto quali aiuti e meccanismi sono stati predisposti.

Rottamazione Auto. Viene previsto un bonus di 1500 euro per chi rottama modelli di automobile Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, immatricolate fino al 31 dicembre 1999 e compra un auto Euro 4 o Euro 5. E' però stabilito il limite di emissioni massime di 140 gr.CO2/Km per i propulsori a benzina e 130 gr. CO2/Km per quelli diesel, al fine di poter usufruire del bonus rottamazione. Non é prevista , a differenza del passato, alcuna esenzione dalla tassa di possesso (bollo)

 

Auto Ecologiche. Sono previsti incentivi, anche senza rottamazione, pari ad un valore di 1500 euro per l'acquisto di auto ecologiche a metano, idrogeno, o elettriche con emissioni non superiori a 120 gr /km di Co2. Le auto con alimentazione a gpl godranno invece di un incentivo di 1500 euro, se le emissioni di Co2 supereranno la soglia dei 120 gr, e addirittura di 2000 euro se le emissioni rimarranno sotto questa soglia. Questi incentivi sono cumulabili con quello per la rottamazione.


Gpl e Metano. E' stato previsto un contributo statale di 500 euro per l'istallazione del gpl e di 650 euro per l'istallazione dell'impianto a metano.

Add a comment
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed