Domenica, 21 Luglio 2019

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Eolico Mini Eolico: Vantaggi e Limiti Degli Impianti

Mini Eolico: Vantaggi e Limiti Degli Impianti


mini eolico, impianti, rinnovabili

Tra gli impianti rinnovabili a cui viene data poca attenzione c'è sicuramente il mini eolico. A differenza dell'eolico tradizionale questi impianti di piccola taglia (in Italia rientrano in questa tipologia gli aerogeneratori con potenza fino a 200 kw) non hanno seguito il boom dei fratelli maggiori, ma sono rimasti un mercato di nicchia, tranne in alcuni Paesi come ad esempio quelli anglosassoni. Nonostante ciò, nel futuro potrebbero dire la loro anche in Italia, soprattutto perchè si adattano bene ad essere inseriti in alcune realtà urbane e in quelle rurali, ad esempio in abbinamento ad imprese agricole o agriturismi. Vanno però superate delle criticità. La prima riguarda il fatto che non esistono attualmente standard costruttivi certificati, aspetto che tiene lontano molti investitori spaventati dai possibili problemi che le turbine possono presentare in sede di manutenzione. Un secondo limite (o svantaggio) riguarda la rete elettrica italiana e i tempi tecnici di allacciamento.

Infatti, in Italia si registra una carenza di reti di bassa e media tensione, soprattutto nel Mezzogiorno che risulta essere anche la zona più idonea a questo genere di impianti dal punto di vista della ventosità. Inoltre possono presentarsi problemi di sovratensione o buchi di rete che tendono a ridurre la produttività dell'impianto.
Un limite strutturale che però è proprio della fonte eolica è la ventosità che in Italia si presenta in maniera non uniforme sul territorio. Da questo punto di vista le zone più “convenienti” sono quelle del Sud e delle Isole, sebbene possano essere trovate anche altre zone idonee per l'installazione di un impianto mini eolico.

Tra i limiti alla diffusione possiamo citare le difficoltà di finanziamento, in quanto le banche come abbiamo visto offrono numerose offerte legate all'installazione di un impianto fotovoltaico ma sono più restie a concedere prestiti per l'installazione di un impianto mini eolico, anche per il fatto che una turbina di media grandezza ha un costo abbastanza significativo.
Il costo però non è un limite in sé, perché se l'impianto è installato in una zona idonea, grazie agli incentivi previsti (tariffa omnicomprensiva) si ripaga in circa 6-7 anni. Ma veniamo ai numeri. Secondo quanto riportato da Carlo Buonfrate, presidente del Consorzio dei produttori di energia da mini eolico, (CPEM) a Qualenergia.it, una macchina da 50 kW installata in una zona a buona ventosità (1400-1500 ore equivalenti), può produrre all'anno circa 80 mila kWh/anno, che al prezzo dell'attuale tariffa omnicomprensiva (30 centesimi a kWh) restituirebbe un reddito di 24 mila euro l'anno (a cui andrebbero sottratti mille-duemila euro annui per i costi di manutenzione e assicurazione). Ora considerando il fatto che una macchina di quella potenza ha un costo di 140-150 mila euro, si potrebbe rientrare dall'investimento in 6-7 anni, ovvero un tempo più che ragionevole.
Un ulteriore vantaggio del mini eolico è che a differenza dei fratelli maggiori, questi impianti hanno un minore impatto ambientale e sono decisamente meno rumorosi. Infine un aspetto che a molti potrà sembrare trascurabile, ma a noi no, la filiera del mini ecolico in Italia è fatta per gran parte da aziende e da macchine italiane. A differenza del fotovoltaico, infatti, gli impianti di mini eolico vengono realizzati in Italia con ripercussioni positive sul lavoro. Per chi volesse approfondire l'argomento, Qualenergia.it ha pubblicato un'interessante Guida tecnica dedicata al mini eolico. La potete trovare a questo indirizzoquesto indirizzo.
 
Attivati subito

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT
tswindtswind by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Energia

energia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed