Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Famiglia IL 76,2% DEL LAVORO FAMILIARE È SVOLTO DALLE DONNE, IL 24% DEGLI UOMINI VI DEDICA MENO DI 10 MINUTI

IL 76,2% DEL LAVORO FAMILIARE È SVOLTO DALLE DONNE, IL 24% DEGLI UOMINI VI DEDICA MENO DI 10 MINUTI


homerlavorofam1011.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il 76,2% del lavoro familiare delle coppie italiane è a carico delle donne. Questo il dato principale emerso dell'ultima indagine multiscopo condotta dall'Istat, che nel periodo 2008-2009 ha intervistato un campione di 18.250 famiglie e 40.944 individui. Lo scopo dell'indagine è quello di analizzare la divisione dei carichi di lavoro domestico e di cura dei figli tra uomini e donne che vivono in coppia. Sono state analizzate le coppie in cui la donna ha tra i 25 e i 44 anni, ovvero quelle che si trovano nella fase della vita caratterizzata dalla partecipazione al mercato del lavoro e dalla presenza di figli.
Il dato del periodo 2008-2009 è di poco inferiore a quello registrato del 2002-2003 (77,6%), a dimostrazione che persiste una forte disuguaglianza di genere nella divisione del carico di lavoro familiare tra i partner.
Si tratta di una condizione comune a tutto il territorio nazionale, anche se al Nord si registrano percentuali più basse, seppur non di molto. L'indice di carico familiare, infatti, scende sotto il 70% solo nelle coppie del nord in cui lei lavora e non ci sono figli e in quelle in cui la donna è una lavoratrice laureata (67,6%).
Rispetto al 2002-2003 l'asimmetria rimane stabile nelle coppie in cui la donna non lavora (83,2%), calando invece di due punti percentuali nelle coppie con donna occupata (dal 73,4% al 71,4%). Una riduzione che l'Istat riconduce soprattutto alle coppie con figli, in quanto, in presenza di i due o più figli l’indice scende dal 75% al 72,2%.
I primi dati Istat su questo genere di analisi risalgono al periodo 1988-1989. Rispetto ad allora, già nel 2002-2003 si osservava una significativa riduzione del tempo di lavoro familiare delle donne, soprattutto se occupate, ed una sua redistribuzione interna, caratterizzata da un calo del tempo dedicato al lavoro domestico e da un incremento del tempo di cura dei figli da parte delle madri.
Anche negli ultimi sei anni è proseguita la strategia di contenimento del lavoro familiare da parte delle donne. L'Istat rileva che la durata del lavoro familiare è calata di 15 minuti, soprattutto per quanto riguarda le madri e le madri lavoratrici. Allo stesso tempo cala di 14 minuti il tempo delle madri per il lavoro domestico (17 minuti per le madri occupate) e cresce il tempo per la cura dei bambini fino ai 13 anni.
Per quanto riguarda gli uomini, l'Istat non rileva differenze negli ultimi sei anni nel tempo dedicato al lavoro familiare, mentre diminuisce il numero di quanti, in un giorno medio, svolgono almeno un’attività di lavoro familiare (dal 77,2% al 75,9%). I miglioramenti registrati dall'istituto di statistica riguardano solamente il caso di partner occupata, in cui il tempo dedicato al lavoro familiare aumenta di circa 9 minuti in totale di cui 6 dedicati alla cura dei bambini.

 


LA GIORNATA TIPO
L'Istat ha ricostruito i tempi medi delle attività svolte dai due partner della coppia in un giorno medio settimanale, ovvero un giorno teorico che tiene conto sia dei feriali sia dei festivi.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nel periodo 2008-2009, il 98,9% delle donne che vivono in coppia si occupa del lavoro familiare, mentre circa il 24,1% degli uomini non vi dedica nemmeno 10 minuti, percentuale che sale al 31% se la donna non è occupata. Nella coppie con donna occupata la durata di lavoro familiare delle donne è pari a 4 ore e 40 minuti, contro l'ora e 54 minuti dell'uomo. Il tempo libero delle donne è pari a 2 ore e 35 minuti, mentre quello degli uomini è superiore di circa un'ora (3ore e 33 minuti). Se consideriamo le attività fisiologiche (dormire, mangiare, lavarsi e altra cura della propria persona) che sono sostanzialmente identiche (10 ore e 40 minuti per le donne e 10 ore e 37 minuti per gli uomini), rimane una porzione di tempo dedicata al lavoro extradomestico e agli spostamenti sul territorio. Secondo l'Istat il lavoro extradomestico delle donne è pari a 4 ore e 30 minuti contro le 6 ore e 16 minuti degli uomini, mentre il tempo per gli spostamenti è molto simile 1 ora e 24 minuti per le donne e 1 ora e 37 minuti per gli uomini. In termini percentuali il 19,4% del tempo quotidiano delle donne è dedicato al lavoro familiare contro il 7,9% degli uomini. Di contro gli uomini dedicano il 14,8% di una giornata al tempo libero, contro il 10,8% delle donne.

[Via: IstatIstat ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed