Lunedi, 18 Novembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Famiglia L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI DOMESTICI: CHE COS'È , COSA TUTELA E CHI DEVE SOTTOSCRIVERLA

L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI DOMESTICI: CHE COS'È , COSA TUTELA E CHI DEVE SOTTOSCRIVERLA


casalinghe2801.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il numero di infortuni registrati nelle mura domestiche è elevato, basti pensare che in Europa rappresentano la quarta causa di morte. In Italia, secondo i dati del SINIACA (Sistema Informativo Nazionale sugli Infortuni in Ambienti di Civile Abitazione) si verificano, ogni anno, più di 3 milioni di incidenti domestici, con 1,7 milioni di cittadini che richiedono assistenza di pronto soccorso, circa 130mila dei quali vengono ricoverati e 5500 muoiono. Dati impressionanti che hanno portato lo Stati Italiano a prevedere una serie di tutele per la sicurezza di soggetti che più spesso sono soggetti ad infortuni, o che comunque passano più tempo in casa, come i lavoratori domestici. Una di queste tutele consiste un una forma assicurativa contro i rischi derivanti da lavoro svolto in ambito domestico, che fornisce assistenza contro gli infortuni di una certa gravità. Per lavoro domestico la legge n. 493 del 3 dicembre 1999, considera l'insieme delle attività svolte da uno o più soggetti nell’abitazione dove dimora il nucleo familiare, senza vincolo di subordinazione e gratuitamente. Dove per nucleo familiare non si intende solo la famiglia dal punto di vista giuridico, ma anche chi condivide la medesima dimora, come ad esempio le coppie di fatto.
L'assicurazione che è diventata obbligatoria dal 1° marzo 2001, riguarda chiunque (indipendentemente dal sesso) di età compresa tra i 18 e i 65 anni svolga l’attività di casalinga a tempo pieno, senza vincoli di subordinazione e a titolo gratuito. Non compete invece alle persone che pur in possesso delle caratteristiche sopra elencate, svolgono altre attività per le quali sussiste obbligo di iscrizione ad un altro ente o cassa previdenziale.


SOGGETTI ASSICURABILI E SOGGETTI NON OBBLIGATI AD ASSICURARSI
Rientrano perciò tra i soggetti assicurabili, i pensionati che non hanno superato i 65 anni, i cittadini stranieri che soggiornano regolarmente in Italia, i maggiori di 18 anni che lavorano esclusivamente in casa per la cura dei componenti della famiglia. E ancora gli studenti che, anche se studiano e dimorano in una località diversa dalla città di residenza, svolgono attività in ambito domestico, i lavoratori in cassa integrazione guadagni, quelli in mobilità e i lavoratori stagionali, temporanei, a tempo determinato. Le ultime tre categorie di lavoratori devono assicurarsi per i soli periodi in cui non svolgono attività lavorativa, anche se il premio assicurato va versato comunque per l'intero anno.
Non sono obbligati ad assicurarsi invece i lavoratori socialmente utili e coloro che risultano impegnati in borse di studio, corsi di formazione e tirocini, in quanto pur in assenza di rapporto di lavoro svolgono un’attività assimilata a quella lavorativa. Sono esclusi dall'obbligo anche i lavoratori part time, che risultano iscritti ad altre forme obbligatorie di previdenza sociale.
Esistono poi delle categorie di persone che sono esonerate dal pagamento del premio assicurativo, perchè la loro iscrizione è a carico dello Stato. Si tratta di coloro che hanno avuto nell'anno precedente un reddito complessivo lordo non superiore a 4.648,11 euro annui e fanno parte di un nucleo familiare con reddito complessivo non eccedente i 9.296,22 euro annui. L'esonero però non scatta automaticamente, ma gli devono presentare all’Inail un’apposita autocertificazione che attesta il possesso dei requisiti reddituali, utilizzando il modello reperibile sul sito dell’Istituto, o presso gli uffici.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



TUTELA ASSICURATIVA
L'assicurazione copre esclusivamente gli infortuni avvenuti a causa del lavoro prestato in ambito domestico, avvenuti nell'abitazione in cui l'assicurato dimora (pure se in affitto o in vacanza purchè in Italia), comprese le pertinenze e le parti condominiali. Rientrano nella copertura assicurativa sia gli infortuni avvenuti per attività connesse alla piccola manutenzione (Fai da te) sia quelli avvenuti per la presenza di animali domestici. Si ha diritto al risarcimento solo se l'invalidità permanente subita è pari o superiore al 27% per gli infortuni occorsi a partire dal 1° gennaio 2007 o al 33% per quelli occorsi fino al 31 dicembre 2006. Dal 17 maggio 2006, è compreso nella tutela assicurativa anche il rischio morte.
Non sono indennizzati gli infortuni che causano invalidità temporanea, o permanente inferiore al 27% (per gli incidenti infortuni occorsi a partire dal 1° gennaio 2007 o al 33% per quelli occorsi fino al 31 dicembre 2006). Allo stesso modo sono esclusi dalla tutela gli incidenti avvenuti fuori dal territorio nazionale e quelli avvenuti in ambiente domestico, ma conseguenti ad un rischio estraneo al lavoro domestico

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


MISURE ECONOMICHE DEDICATE Ai DISABILI LAVORATORI:

 

MISURE ECONOMICHE DEDICATE AGLI INVALIDI CIVILI 

 

CREDIT
x-ray delta onex-ray
delta one by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed