Venerdi, 24 Gennaio 2020

Back Famiglia Le Condizioni Abitative di Bambini e Anziani Nelle Famiglie Dell'Unione Europea

Le Condizioni Abitative di Bambini e Anziani Nelle Famiglie Dell'Unione Europea


famiglia, unione europea, bambini, anziani

L'Ultimo rapporto Eurostat ha provato a spiegare come vivono nei Paesi Membri i bambini e le persone anziane con più di 65 anni, mettendo in luce profonde differenza tra i vari Paesi. Per quanto riguarda i bambini, i dati relativi al 2008, raccontano che il 74% dei bambini dell'Unione Europea a 27 viveva con entrambi i genitori sposati, il 14% viveva con un solo genitore e il 12% in una famiglia con genitori conviventi. Per la maggior parte dei minori perciò la sistemazione abitativa più comune era quella di vivere in un famiglia con entrambi i genitori sposati. Esistono però delle differenze rilevanti tra Paese e Paese.

Infatti, questa percentuale è minima in Estonia e Svezia dove poco più della metà dei bambini (54%) vive in una famiglia con entrambi i genitori spostati, mentre dall'altra parte le percentuali massime le troviamo in Grecia (91,8%) e a Cipro (89%). In Italia la percentuale di bambini che vivono in una famiglia con entrambi i genitori sposati è dell'82.1%.
I Bambini che vivono in una famiglia con genitori conviventi sono più comuni in Svezia (27%), Estonia (23%), Francia (21%) e Slovenia (20%), mentre le percentuali più basse si registrano a Cypro (0,8%), in Slovacchia (4,3%) in Lituania (5,2%) e in Italia con 6,6%.

Infine le percentuali maggiori di bambini che vivono con un genitore solo sono state rilevate in Lettonia e Irlanda (entrambe intorno al 23%) e in Estonia e Regno Unito con percentuali vicine al 21%. In questo particolare analisi non ci registrano valori particolarmente più bassi della media se non in Grecia (4,8%) e in Spagna (7,1%). Anche l'Italia mostra un valore al di sotto della media con una percentuale del 10,8% di bambini che vivono con un solo genitore.
PERSONE ANZIANE OVER 65
Per analizzare in maniera più completa le condizioni di vita degli anziani over 65, l'Eurostat ha preso in considerazione anche il fatto che l'aspettativa di vita delle donne nell'Unione Europea è superiore a quella degli uomini. Inoltre l'indagine ha escluso dalla rilevazione le persone che vivono in collettività come le case di riposo.
In ogni caso la sistemazione abitativa più comune per gli uomini over 65 è quella di vivere in una famiglia di due persone con il proprio partner, mentre per le donne di questa fascia di età è più comune vivere da sole. Nello specifico il mediamente il 60% degli uomini over 65 viveva nel 2008 solamente con il proprio partner, il 20% viveva da solo e un altro 20% viveva in una famiglia allargata con bambini e parenti (con o senza partner). Per le donne le percentuali medie riferiscono che il 41% delle over 65 viveva da sola, il 37% con il proprio partner e il 21% in una situazione famigliare allargata (con o senza partner).
Per gli uomini quella di vivere in famiglia con il proprio partner è la situazione più comune nella maggioranza dei Paesi membri, mentre per le donne questa sistemazione è comune solo in Germania, Cipro, Lussemburgo e Portogallo. Le percentuali maggiori di uomini e donne over 65 che vivono soli con il proprio partner si sono registrate nei Paesi Bassi (75% per gli uomini e 47% per le donne), in Germania (71% e 53%) e Svezia (71% e 47%). In Italia le percentuali registrate sono state pari rispettivamente al 51,7% e al 30,8% per uomini e donne.
Più della metà delle donne over 65 vive invece da sola in Danimarca (57%), Finlandia (52%) e Svezia (51%), mentre dall'altra parte solo in Danimarca (31%), Regno Unito (27%) e Svezia (26%), più di un quarto degli uomini viveva da solo. In Italia questa percentuale è del 16,3% per gli uomini e del 28,9% per le donne.
Infine vive in una famiglia allargata con gli altri, con o senza partner è stata la sistemazione abitativa più comune per le donne over 65 di Lettonia (46%), Bulgaria e Spagna (entrambi 44%) , mentre le percentuali più alte per gli uomini si sono registrate in Spagna (41%), Lettonia (40%) e Grecia (39%).  In Italia queste percentuali sono simili sia per gli uomini (32%) che per le donne (28,9%).
468x60_spesa

RISORSE:

CREDIT
John Wesley BarkerJohn Wesley Barker by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed