Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Famiglia RAPPORTO ANNUALE CENSIS: UNA SOCIETÀ APPIATTITA E DEMOTIVATA, IN CONDIZIONI ECONOMICHE NEGATIVE

RAPPORTO ANNUALE CENSIS: UNA SOCIETÀ APPIATTITA E DEMOTIVATA, IN CONDIZIONI ECONOMICHE NEGATIVE


censisrapportoannuale0412.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il Censis, Centro Studi Investimenti Sociali, ha pubblicato il 44° rapporto annuale, relativo all’anno 2010, sulla situazione sociale dell’Italia. Il quadro emerso è tutt’altro che rassicurante e parla di una cittadinanza ormai passiva, demotivata, priva di desideri, al punto da esser definita con una metafora “un campo di calcio senza neppure il rilievo delle porte dove indirizzare la palla”.
il rapporto annuale Censis 2010 descrive l’odierna società come una collettività che ha resistito, se pur con fatica, alla crisi economica, divenendo tuttavia spaesata, cinica e decisamente povera di prospettive per il futuro. Una condizione psichica che non di rado porta a delle pulsioni sregolate, come confermato dai delitti a carattere familiare, dal crescente desiderio di emozioni forti se pur demenziali e dalla ricerca di facili godimenti sessuali.
Altrettanto preoccupante il quadro professionale, che vede una diminuzione del lavoro dipendente, con un calo degli occupati di età compresa tra i 15 ed i 35 anni pari al -5,9% nei primi due trimestri del 2010. D'altra parte nemmeno i lavoratori autonomi se la passano bene con un calo registrato pari a 200 mila unità. Moltissimi giovani inoltre, scoraggiati dal contesto, hanno persino rinunciato a ricercare un lavoro o a proseguire con gli studi. Ricordiamo in proposito che secondo la Cgia di Mestre gli sconfortati in Italia che hanno smesso di cercare un lavoro sono 528592 in più rispetto al dato ufficiale Istat. La disoccupazione reale, contando questa componente raggiunge per l'associazione il 10%, mentre per la Banca d'Italia arriva addirittura all'11%.
Non va meglio la situazione sul fronte del bilancio familiare, visto che, per il Censis, sono in crescita le spese indesiderate che causeranno una spesa ulteriore di 1000 euro il prossimo anno. Si modificano di conseguenza i consumi, sempre più ristretti per via della scarsa disponibilità economica, ben il 38,1% delle famiglie si è vista costretta a modificare persino le proprie abitudini alimentari.
Nel settore formativo, Censis ha rilevato un freno alla crescita degli studenti stranieri nelle scuole italiane, un incremento delle esperienze di alternanza scuola-lavoro e l’importanza sempre più primaria del contributo finanziario di famiglie e privati alle scuole italiane.
Cresce inoltre il volontariato, il quale garantisce al paese un supporto davvero notevole, così come il timore per il proprio sostentamento durante l’anzianità, per via di pensioni del tutto inadeguate.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Dal punto di vista mediatico, due sono i nodi fondamentali sui quali ruota la futura utilità del web: la sicurezza delle transazioni telematiche e la gratuità dei contenuti reperibili online. Sono moltissimi gli italiani che hanno lamentato di ricevere una quantità eccessiva di spam, di avere dei virus nel proprio PC, di aver avuto problematiche relative alla privacy ed altri problemi di natura informatica. L’utilizzo del web rimane comunque molto vasto anche per la ricerca di informazioni relative a salute e patologie. Aspetto quest'ultimo sottolineato anche dall'ultimo rapporto di Europ Assistance : “Barometro internazionale sulla Salute”.
Per quanto riguarda il tema sicurezza, invece, rimane attuale l’allarme per le carceri, sovraffollate e con diverse inefficienze strutturali e di personale; crescono le attività di contrabbando, per contro i patrimoni mafiosi vengono confiscati in quantità sempre più elevate e redistribuiti alla collettività.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente ®oberto's®oberto's di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed