Mercoledi, 26 Settembre 2018

Back Fisco e Tasse Per Ogni Norma Che Semplifica la Burocrazia Ne Vengono Emanate Sei Che la Complicano

Per Ogni Norma Che Semplifica la Burocrazia Ne Vengono Emanate Sei Che la Complicano


burocrazia, imprese, fisco

Uno degli obiettivi del nuovo pacchetto “Semplifica Italia” è quello di rendere meno pressante la burocrazia per imprese e cittadini, soprattutto nei rapporti con la pubblica amministrazione. Una necessità assoluta che è responsabile di molte delle inefficienze del nostro Paese e della mancanza di Appeal dell'Italia nell'attrarre gli investimenti stranieri (assieme al pessimo funzionamento della giustizia e al peso delle tasse). Abbiamo visto recentemente che secondo la Cgia di Mestre la burocrazia costa ad ogni piccola e media impresa 5269 euro l'anno, un tema sul quale anche Confartigianato ha voluto dire la sua.
Secondo quanto calcolato dall'organizzazione tra il 2008 e il 2011 sono state emanate 189 norme che hanno complicato la gestione fiscale delle aziende, in media una ogni sette giorni.

Nello stesso arco di tempo, invece sono state solo 33 le leggi varate che hanno semplificato la burocrazia, mentre 75 vengono definite ad “impatto zero”, nel senso che non hanno né migliorato né peggiorato la situazione. I dati sono impietosi, per ogni norma che semplifica burocrazia e procedure ne vengono emanate 6 che complicano invece la vita agli imprenditori.
L'indagine di Confartigianato ha preso in considerazione 18 provvedimenti, 15 decreti legge e 3 leggi finanziarie, varati tra il 29 aprile 2008 e il 26 gennaio 2012, per un totale di 297 modifiche di carattere fiscale.

Di queste solo l'11,1% riduce il carico burocratico per le imprese, il 25,3% sono neutre, mentre il 42,8% presenta un modesto impatto dal punto di vista burocratico, il 14,5% un impatto medio e il 6,4% inasprisce in modo deciso il carico di burocrazia fiscale sulle imprese.
Percentuali da cui non si scappa e che dimostrano che il 63,6% delle norme fiscali promulgate durante la legislatura corrente hanno di fatto aumentato le complessità burocratiche per le imprese.
Secondo confartigianato tra il 2009 e il 2011 la pressione burocratica fiscale sulle imprese è aumentata del 51%, comportando che per adempiere ad appena tre procedure fiscali gli imprenditori sono costretti a impiegare complessivamente 3 miliardi di euro l'anno.
Oltre al denaro, che in tempo di crisi scarseggia e sarebbe meglio dedicare agli investimenti, la burocrazia italiana richiede anche un numero di ore record per effettuare gli adempimenti. Abbiamo visto che secondo il rapporto Paying Taxes, realizzato da PWC e Banca Mondiale, il carico fiscale complessivo sulle imprese in italia è del 68,5% e che per le imprese occorrono 285 ore l'anno, pari a circa 36 giorni lavorativi per attendere agli adempimenti burocratici. Un tempo superiore del 53,2% rispetto alla Media Ocse di 186 ore e secondo solamente a quello del Giappone (330 ore).  
 
Valore Conto 468 x 60

 RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed