Lunedi, 20 Gennaio 2020

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse RIFORMA FISCALE: GLI ITALIANI CHIEDONO PIÙ CONTROLLI CONTRO L'EVASIONE, MENO TASSE E MENO BUROCRAZIA

RIFORMA FISCALE: GLI ITALIANI CHIEDONO PIÙ CONTROLLI CONTRO L'EVASIONE, MENO TASSE E MENO BUROCRAZIA


abacus2001.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Ingiusto, inefficiente ed esoso. Questi i tre aggettivi con cui gli italiani definiscono il fisco, o meglio di come lo percepiscono. Lo rivela l'ultima ricerca del Censis, per il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili-che è andata ad approfondire proprio il rapporto tra italiani e il sistema fiscale. Più di un terzo dei contribuenti (il 36,2%) ha una percezione del fisco come ingiusto, circa un quarto (il 25,5%) lo considera inefficiente, mentre il 23,7% lo ritiene esoso. Solamente un cittadino su dieci giudica il fisco efficiente (il 9,9%) mentre il 4,7% lo ritiene solidale. Una bocciatura senza mezzi termini insomma, da parte degli italiani che vedono soprattutto nell'evasione fiscale il problema principale del fisco. È così per il 44,4% degli intervistati, mentre poco più di un italiano su cinque (il 22%) individua nell'alto livello di tassazione il principale problema. Il tema dell'evasione fiscale, risulta per il Censis, quello più sentito dagli italiani, che ritengono che, nonostante gli sforzi dell'amministrazione finanziaria,  siano sempre di più coloro che riescono a farla franca. Sei italiani su dieci poi ritengono che l'evasione fiscale sia aumentata nell'ultimo triennio. Un sensazione che secondo alcune stime sarebbe anche suffragata dai fatti, visto che secondo Contribuenti.it l'Italia è al primo posto in Europa con il 50,5% del reddito non dichiarato. Ricordiamo inoltre, sempre sul tema della percezione negativa dell'evasione fiscale che, secondo l'indagine Confesercenti-Ispo: “Meno peso per famiglie e imprese”, quasi otto italiani su dieci bocciano evasori ed elusori fiscali, una percentuale in crescita di 3 percentuali punti da febbraio 2010 e di 8 punti da gennaio del 2009.
La maggioranza degli italiani (81,1%) pensa che il carico fiscale sia troppo elevato, con il canone Rai (per il 47,3%), il bollo auto (14,5%), l’Ici (12,7%), la tassa sulla nettezza urbana (12,1%) e l’Irpef (11,6%), a comporre la classifica delle imposte più odiate. Su questo punto è interessanti rilevare come, invece per Contribuenti.it siano l'aggio esattoriale, il canone Rai, il bollo auto, le accise su benzina, energia elettrica e metano e la Tarsu/Tia le prime cinque imposte tra le dieci più indigeste agli italiani.
In ogni caso dall'indagine del Censis emerge che le tasse sono giudicate troppo alte soprattutto in relazione alla qualità dei servizi offerti (per il 58,1% del campione), ma più di un italiano su due (il 55,7%) preferirebbe più tasse e più servizi a meno tasse e meno servizi.
L'indagine ha poi messo in luce come il fisco italiano, oltre ad essere piuttosto ingiusto, rimane troppo complicato e poco chiaro. Il 79,9% degli italiani si sente a disagio, proprio per la complessità del sistema tributario , il 72,3% non si sente tutelato come contribuente, il 72,2% ritiene che sia esagerata la burocrazia da espletare per avere diritto alle agevolazioni e il 68,2% ritiene che i tempi dei rimborsi fiscali siano troppo lunghi.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nonostante gli sforzi dell'amministrazione fiscale per migliorare il fisco, solamente il 14,6% ritiene che il sistema fiscale sia migliorato negli ultimi tre anni, per il 48,6% invece è rimasto uguale, mentre per il 36,8% è peggiorato. L'unico aspetto positivo in questo senso riguarda la facilità di pagamento dei tributi che viene considerata positivamente per il 52,7% del campione.
La complessità del sistema fiscale italiano fa si che l'82% degli italiani si affidi ad un intermediario per timore di sbagliare o di incappare in errori. Per la dichiarazione dei redditi il 40,5% si affida ai commercialisti e il 41,5% ai Caf.
I desideri degli italiani per un fisco più equo, sono l'aumento dei controlli e degli accertamenti fiscali per combattere l'evasione fiscale (51,7% degli italiani), l'abbassamento del peso fiscale (23,4%) e la semplificazione del sistema tributario (23,4%). Il 20% poi desidererebbe che venissero aumentate le forme di tutela del contribuente, il 16,6% auspica l'avvento del federalismo fiscale, mentre per il 12,5% degli italiani occorre introdurre il quoziente familiare.

  [Via: CensisCensis ]


 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
H is for HomeH
is for Home by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed