Venerdi, 24 Gennaio 2020

Back Lavoro Imprese Giovanili: Cala l'Incidenza di Quelle Guidate da Imprenditori Under 35

Imprese Giovanili: Cala l'Incidenza di Quelle Guidate da Imprenditori Under 35


imprese giovanili, imprenditori, under 35

L'Identikit dei nuovi imprenditori italiani prevede tra le caratteristiche principali quello della gioventù, tanto che secondo Unioncamere il 45,4% delle nuove imprese sono state aperte da giovani under 35. Nonostante questo dato l'incidenza delle imprese giovanili sul totale del tessuto imprenditoriale italiano è calata dall'11,8% del 2010 all'11,4% dello scorso anno. I dati provengono dall'Osservatorio di Unioncamere sull’imprenditorialità giovanile e considerano tra le imprese giovanili le ditte individuali il cui titolare ha meno di 35 anni, le società di persone in cui oltre il 50% dei soci ha meno di 35 anni e le società di capitali in cui la media dell'età dei soci e degli amministratori è inferiore sempre ai 35 anni di età. Come è possibile questo fatto?
Il calo registrato, pari a 26 mila imprese su un totale di 700 mila imprese di under 35 presenti in Italia (-3,6%) è dovuto a due fattori principali.

Da un lato il superamento della soglia dei 35 anni da parte di imprenditori che sono usciti così dal campo di analisi e dall'altro un rallentamento delle iscrizioni di imprese giovanili, registrato soprattutto nella seconda metà dell'anno. In ogni caso sono stati comunque 135 mila i giovani under 35 che si sono lanciati nell'attività di impresa, confermando la passione degli italiani per l'imprenditoria (soprattutto tra i giovani) nonostante la crisi e le difficoltà tecnico amministrative che il fare impresa in Italia comporta. Dall'altra parte ad alzare un po' le statistiche avrà contribuito anche il nuovo regime dei minimi che permette un aliquota agevolata del 5% agli imprenditori e risulta particolarmente favorevole per quelli giovani.

La crisi ha inciso molto sulla decisione di aprire un'attività da parte dei giovani, infatti, nei primi due trimestri dell'anno quando i timori sul debito sovrano non si erano ancora manifestati e ci aspettava una ripresa economica, si sono registrate quasi il 60% del totale delle nuove iscrizioni.
A livello territoriale la maggior dinamicità si è registrata nel Mezzogiorno con 52.671 imprese nate lo scorso anno proprio al Sud e nelle Isole, pari al 39% del totale. Segue il Nord-Ovest con 33.151 nuove iscrizioni (il 24% del totale), il Centro con 27.770 nuove imprese (20% del totale) e il Nord-Est con 21.812 iscrizioni (il 16% del totale). 
Tra le provincie dove è più alta la presenza di imprese giovanili spicca su tutte Roma, con 43.704 imprese guidate da under 35. Segue Napoli con 39.355 imprese, Milano con 28.892 imprese e Torino con 27.290 imprese. Come dicevamo il Mezzogiorno è terra florida per le imprese giovanili, tanto che nella classifica delle prime 10 province italiane per numero di imprese guidate da under 35 ben 6 sono del Sud e delle Isole. Oltre a Napoli troviamo dalla quinta alla decima posizione nell'ordine Bari (21.325 imprese), Salerno (17.660), Catania (15.784), Palermo, (15.094) e Caserta (15.089).
Per quanto riguarda i settori d'impresa, l'incidenza maggiore di imprese giovanili sul totale si riscontra nei servizi (15,7%), nelle costruzioni (14,9%), nelle attività di alloggio e ristorazione (14,9%) e nelle attività di noleggio, nelle agenzie di viaggio e di servizi di supporto alle imprese (14,3%).
In valore assoluto però il maggior numero di imprese giovanili si registra nel commercio con 193.021 imprese (pari al 27,7% del totale delle imprese guidate da under 35), nelle costruzioni con 134.922 imprese (il 19,3% del totale) e nell'agricoltura con 61.603 imprese (l'8,8% del totale).
 
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue

 RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT
needopticneedoptic by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed