Lunedi, 16 Dicembre 2019

Back Lavoro La Soddisfazione e la Motivazione Dei Lavoratori in Italia ed in Europa

La Soddisfazione e la Motivazione Dei Lavoratori in Italia ed in Europa


lavoratori dipendenti, motivazione, soddifazione

L'ultima edizione del Barometro Endered-Ipsos focalizzata sul “benessere sul luogo di lavoro e la motivazione dei dipendenti” ha messo in luce quanto la crisi stia influendo sui lavoratori Europei. L'indagine ha preso in considerazione sei Paesi Europei: Italia, Belgio, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, evidenziando come nonostante una relativa stabilità nella soddisfazione dei dipendenti, l'Europa si dimostri più polarizzata rispetto al 2008. La crisi, infatti ha colpito i diversi stati in maniera differente facendo emergere in maniera significativa tutte le differenze economiche e culturali presenti, specie tra Europa del Nord ed Europa del Sud.
I lavoratori dipendenti più soddisfatti del proprio lavoro sono i Belgi (77%), seguiti da tedeschi (74%) e Inglesi (63%) e solo il 20% dei dipendenti della Germania e il 35% di quelli del Belgio hanno riportato una riduzione della loro motivazione al lavoro.

Dall'altra parte troviamo Spagnoli e Italiani che hanno come prima fonte di preoccupazione professionale quella di rimanere occupati. Lo ha sottolineato ben il 55% degli spagnoli e il 39% degli italiani, percentuali in crescita rispettivamente di 10 e di 18 punti percentuali rispetto al dato 2008. Ne segue che per il 40% degli spagnoli e il 35% degli italiani il lavoro significa sicurezza e stabilità.

Le prospettive sono un po' diverse quando si parla di lavoro pubblico, rispetto al quale emergono sentimenti di ottimismo e di soddisfazione. Il 38% dei tedeschi e il 32% dei Belgi che lavorano nel settore pubblico il lavoro è un “piacere”, mentre per il 16% dei dipendenti pubblici spagnoli e per il 20% di quelli inglesi il lavoro è fonte di orgoglio. Emerge anche un diffuso senso di fiducia nei confronti delle amministrazioni per cui lavorano da parte di tedeschi (85%), belgi (78%), inglesi (75%), spagnoli (68%) e italiani (65%). L'unica eccezione è rappresentata dalla Francia, dove meno della metà dei dipendenti pubblici mostra ottimismo e fiducia per il futuro.
Per quanto riguarda il nostro Paese solo il 47% dei dipendenti si dichiara soddisfatto del proprio lavoro, l'8% in meno del 2008, mentre il livello di motivazione appare diminuito del 6%.
Sul fronte occupazione solo il 23% dei dipendenti italiani crede di poter trovare un nuovo lavoro pari a quello attuale in caso di licenziamento, una percentuale di 20 punti inferiore a quella dei colleghi di Belgio (43%) e Germania e analoga a quella spagnola. I più pessimisti, secondo l'indagineindagine, sono i lavoratori nella fascia di età compresa tra i 35 e i 40 anni.
Infine per quanto riguarda la retribuzione si dichiarano insoddisfatti dei salari in rapporto al costo della vita, il 74% degli italiani, il 68% dei francesi e il 64% degli spagnoli.
 
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed