Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Lavoro Cala l'Occupazione Nelle Grandi Imprese Italiane, ma Aumentano le Retribuzioni Dei Dipendenti

Cala l'Occupazione Nelle Grandi Imprese Italiane, ma Aumentano le Retribuzioni Dei Dipendenti


ingranaggi2601.gif

Secondo i dati forniti dall’IstatIstat, l’occupazione all’interno delle grandi imprese italiane, ovvero quelle con un numero di dipendenti superiori a 500 nella media dell’anno base, sarebbe in calo. Le statistiche fanno riferimento al mese di aprile 2011, e nel confronto tra l’analogo mese dell’anno precedente, il livello di occupazione in questione risulta diminuito del -0,7% al lordo dei lavoratori in cassa integrazione e del -0,3% al netto dei dipendenti in Cig.
Anche nel confronto con il mese precedente, ovvero marzo 2011, l’occupazione nelle grandi imprese risulta essere diminuita, precisamente del -0,1% al netto dei lavoratori in Cig e del -0,5% considerando i lavoratori cassintegrati.
La diminuzione del livello di occupazione ha interessato tanto il settore industriale quanto quello dei servizi. Il primo ha registrato una diminuzione degli occupati del -1,4% al lordo dei lavoratori in Cig e del -0,6% comprendendo i dipendenti in Cig, mentre meno accentuata risulta essere la diminuzione nel settore dei servizi, con il -0,4% al lordo dei lavoratori Cig ed il -0,2% al netto dei cassintegrati.
Considerando i dati relativi al confronto tra aprile 2011 ed aprile 2010 al lordo dei dipendenti in Cig, nell’Industria il calo più netto si è registrato nel settore delle costruzioni, con il -2,6%, mentre le grandi aziende operanti nei settori “fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento” hanno visto crescere il numero dei dipendenti del +1,5%.
Nel settore dei Servizi, invece, il calo più netto si è registrato nelle grandi imprese che si occupano di trasporto e magazzinaggio, con il -3,1%, al contrario è notevolmente cresciuta l’occupazione nelle grandi aziende operanti nelle attività dei servizi di alloggio e di ristorazione: +5,8%.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Sono complessivamente diminuite anche le ore di cassa integrazione guadagni: tra l’aprile 2010 e l’aprile 2011 si è verificata una diminuzione pari a -4,7%, molto più netta nell’Industria (-10,7%) che nei Servizi (-1,3%). Leggera diminuzione anche per le ore di sciopero, che hanno fatto registrare un calo medio del -0,1%. In questo caso nell’Industria si è avuta una diminuzione del -0,6%, mentre nei Servizi un aumento del +0,2%.
Risultano in crescita, infine, le retribuzioni dei dipendenti impiegati nelle grandi aziende: tra l’aprile 2010 e l’aprile 2011 infatti si è verificato un aumento della retribuzione lorda media per ora lavorata pari a +6,5%, il quale è all’incirca sullo stesso livello per Industria e Servizi: rispettivamente +6,8% e +6,3%. Nella precedente rilevazione l'Istat aveva registrato un calo, per quanto riguarda le grandi imprese, sia nell'occupazione che nelle retribuzioni Nelle Grandi Imprese
Ricordiamo in chiusura che, sempre secondo l'Istat, su base annua sono in crescita le retribuzioni per i lavoratori con contratto collettivo nazionale.

   

 
Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed