Martedi, 22 Ottobre 2019

Back ECONOMIA Categorie Lavoro I Laureati Guadagnano di Più Rispetto ai Diplomati e Raggiungono Tassi di Occupazione Più Elevati

I Laureati Guadagnano di Più Rispetto ai Diplomati e Raggiungono Tassi di Occupazione Più Elevati


bresciaoggiimprendi.gif

Investire nella propria istruzione risulta essere ancora una scelta vincente in Italia, i laureati, infatti, guadagnano di più rispetto ai diplomati e raggiungono tassi di occupazione più elevati. A sostenerlo è uno studio dell'Isfol, che anticipa un progetto di ricerca dell’Istituto sui rendimenti dell’istruzione nel mercato del lavoro. Si tratta di un'immagine diametralmente opposta a quella tratteggiata recentemente dal censis, secondo cui i laureati italiani lavorano meno dei diplomati e meno dei colleghi europei.
Secondo l'Isfol, invece, la laurea, pur avendo perso appeal rispetto al passato continua a rimanere una scelta vincente. Sul fronte lavoro si registra un tasso di occupazione dei laureati inferiore di 4,6 punti percentuali rispetto al dato registrato nel 2000 (81% contro 75,4%). Rispetto ai diplomati, che entrano nel mercato del lavoro mediamente un quinquennio prima dei laureati, i laureati hanno, però fino ai 34 anni un tasso di occupazione più basso (di oltre un punto percentuale). Tuttavia già prima dei 30 anni di età, i laureati recuperano posizioni in termini di tasso di occupazione. Dai 34 ai 44 anni, infine il tasso di occupazione dei laureati risulta essere in media superiore di quasi 7 punti percentuali a quello dei diplomati.
Per quanto riguarda i guadagni, il divario di retribuzione tra laureati e diplomati è pari a oltre il 16% sia per la fascia di età 15-24 anni, che per quella 25-34, per aumentare sistematicamente nel corso della carriera lavorativa. Un'ora di lavoro di un laureato, vale circa il 21% in più di quella di un diplomato nella classe di età 24-34. Questo divario raggiunge il 50% verso fine carriera. Volendo quantificare lo stipendio mensile, Isfol sottolinea come, in Italia la licenza elementare porti a guadagnare in media 995 euro, la licenza media 1098 euro, il diploma di scuola superiore 1261 euro e la laurea 1626 euro.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



L'età di ingresso nel mondo del lavoro è molto variabile per i Laureati. Infatti, mentre solitamente i diplomati iniziano la ricerca del lavoro subito dopo il conseguimento della maturità, i laureati con diploma triennale iniziano la ricerca tra i 22 e 23 anni, quelli con laurea specialistica non prima dei 24 anni e coloro che proseguono il percorso formativo post-laurea si affacciano sul mercato del lavoro intorno ai 27 28 anni.
In generale le lauree più premianti in termine occupazionali sono, secondo l'indagine, quelle di tipo scientifico, mentre, dall'altra parte quelle umanistiche ottengono i risultati peggiori. Secondo l'Isfol, la vocazione umanistica che caratterizza il nostro Paese porta ad un eccesso di offerta di laureati in lettere, arti e musica, che risultano quindi di più difficile collocazione sul mercato.
I più alti tassi di occupazione, per la fascia di età compresa tra i 25 e i 34 anni, si riscontrano trai i medici, seguiti dai laureati nel ramo chimico-farmaceutico e dagli ingegneri.

[Via: IsfolIsfol ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed