Venerdi, 24 Gennaio 2020

Back Lavoro Mettersi in Proprio: un’Idea Che Alletta Più Della Metà Degli Italiani

Mettersi in Proprio: un’Idea Che Alletta Più Della Metà Degli Italiani


mettersi in proprio, imprenditore, impresa

La difficoltà di trovare un posto fisso (che per alcuni sarà anche noioso ma per altri è rassicurante) e le detrazioni fiscali sulla basta paga che rendono lo stipendio netto insufficiente per affrontare con serenità tutte le spese mensili, spingono sempre più italiani a valutare l’idea di mettersi in proprio. Aprire un’impresa non è certo un percorso senza ostacoli, soprattutto dal punto di vista burocratico ed economico (leggasi tasse) ma d’altra parte offre la possibilità di gestire personalmente il proprio lavoro. Alcune agevolazioni per l’autoimprenditoria (soprattutto giovanile come nel caso della partita Iva per il regime dei minimi o della nuova Società Semplificata a responsabilità limitata) lasciano intravedere in questo sogno alcune possibilità di realizzazione.
Ben il 70% degli italiani è favorevole all’idea di mettersi in proprio.

Se ci si limita alla zona del Nord-Est, dove gli stimoli ambientali da questo punto di vista crescono, la percentuale sale al 78%. Il 53% degli intervistati valuta questa possibilità concretamente. Tra questi la grande maggioranza sono uomini (sebbene alcune agevolazioni speciali siano previste proprio per stimolare l’imprenditoria femminile). Questa differenza di genere non è solo italiana ma viene confermata anche negli altri Stati europei: le donne italiane però sono tra le meno ottimistiche, visto che solo il 31% di queste, meno di un terzo del totale, si immagina come potenziale imprenditrice di se stessa. Eppure molte sono consapevoli che in questo modo riuscirebbero a gestire e conciliare meglio le esigenze di vita privata e professionale.

Segno evidente che le risorse femminili nel nostro Paese sono ancora sottovalutate, sebbene il 58% dei laureati siano donne.
Questo è il quadro emerso dall’indagine sull’autoimprenditorialità in Europa (con uno zoom sulla situazione italiana e sulle iniziative economiche femminili) presentata presso la Sala del Refettorio, Biblioteca della Camera dei deputati qualche giorno fa da Amway, azienda leader a livello internazionale nella vendita diretta e commissionata a Gfk Eurisko, che ha messo a confronto i dati di 12 Paesi, su un campione di 13.606 persone.
Quello che emerge in linea generale è un certo interesse per il lavoro in proprio che però solo parzialmente viene considerato come una concreta possibilità. E questa frustrazione porta inevitabilmente lamentele per la mancanza di programmi pubblici di formazione ed educazione finanziaria. In Italia il 69% degli intervistati sente questa esigenza (in Europa la percentuale scende al 58%).
 
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
dariusmonsefdariusmonsef by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed