Domenica, 15 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Lavoro NEL 2010 I DEBITI DELLE IMPRESE SONO CRESCIUTI DEL 21,4%, ANCHE A CAUSA DELL'AGGRESSIVITÀ DEL FISCO

NEL 2010 I DEBITI DELLE IMPRESE SONO CRESCIUTI DEL 21,4%, ANCHE A CAUSA DELL'AGGRESSIVITÀ DEL FISCO


indebitcontribu0811.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Secondo una recente indagine della Cgia di Mestre, l'indebitamento di ciascuna impresa italiana è cresciuto negli ultimi dieci anni del 93,6% toccando un valore medio unitario di 176596 euro. Oggi torniamo sul tema per segnalare un'indagine analoga svolta dalla KRLS Network of Business Ethics, con l'Associazione Contribuenti Italiani. Questa volta però è stato analizzato l'andamento dell'indebitamento medio delle imprese italiane, con esclusione delle banche e delle società finanziarie, nei primi 10 mesi del 2010. dall'indagine è emerso che al 30 ottobre 2010 il livello medio del debito ha raggiunto la cifra di 208710 euro, facendo registrare una crescita del 21,4%.
Il debito complessivo delle imprese italiane ha raggiunto ad ottobre la cifra di 1370 miliardi di euro. Per quanto riguarda l'indebitamento medio delle imprese , a livello territoriale, la crescita è risultata maggiore nella provincia di Caserta (+26,2%), seguita da quella di Napoli (+25,8% ) e da quella di Aosta( +24,2%). Fuori dal Podio troviamo in ordine decrescente la provincia di Cremona, con una crescita dell'indebitamento del 23,3%, quella di Roma con il 22,7%, quella di Milano con il 22,1%, quella di Bologna con il 21,8%, quella di Genova con il 20,9% e quella di Palermo con il 20,4%. E ancora la provincia di Pescara con il 19,8%, quella di Torino con il 19,7%, quella di Bari con il 19,2% e quella di Firenze con il 18,7%. Dall'altra parte le provincie dove è stata minore la crescita dell'indebitamento sono state quella di Venezia con l'8,4%, seguita da Imperia con il 9,5% e da Parma con il 9,7%. Seguono ancora Pisa con una crescita del 9,9%, Udine con il 10,6%, Brindisi con il 10,8%, Enna con il 11,4%, Potenza con il 12,5%, Avellino con il 12,6%, Campobasso con il 13,4% e Isernia con il 14,3%.
In termini assoluti le imprese più indebitate sono quelle site nella provincia di Roma, dove l'indebitamento medio ha raggiunto i 245.730 euro.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Al secondo posto troviamo la provincia di Milano con 243.600 euro mentre completa il podio la provincia di Brescia con 239.500 euro. Le altre provincie in cui risiedono le aziende più indebitate che completano la top ten sono tutte site al nord, con l'eccezione di quella di Napoli in ultima posizione. Dunque abbiamo in ordine dal 4° al 10° posto: Parma con 231.700 euro di debiti, Bergamo con 227.300 euro, Vicenza con 221.600 euro, Verona con 219.200, Genova con 212.300, Bologna con 209.800 e Napoli appunto con 201.200 euro.
Secondo il presidente di Contribuenti.itContribuenti.it, Vittorio Carlomagno, le provincie dove si è registrato un maggiore incremento dell’indebitamento corrispondono alle aree dove il fisco è più aggressivo e dove si registra il più alto contenzioso tributario. Secondo Carlomagno non è da escludere che molte imprese abbiano dovuto contrarre debiti per difendersi dal fisco in quanto il ricorso tributario non sospende la riscossione.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente lastnychero
lastnychero di flickr per l'immagine



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed