Venerdi, 24 Gennaio 2020

Back Lavoro Occupazione Giovanile: Più di 6 Giovani su 10 Vengono Assunti Nelle Piccole Imprese

Occupazione Giovanile: Più di 6 Giovani su 10 Vengono Assunti Nelle Piccole Imprese


piccole imprese, giovani, occupazione giovanile

La crisi ha aggravato il problema del lavoro per i giovani, tanto che il tasso di disoccupazione giovanile sfiora il 30%, mentre al Sud il tasso di inattività dei giovani under 34 sfiora il 60%. La situazione è particolarmente complessa per gli under 25, tanto che secondo un recente rapporto Ocse l'Italia è al secondo posto per disuguaglianza nel mercato del lavoro, proprio in riferimento ai giovani con meno di 25 anni.
Sul difficile rapporto tra giovani e lavoro è intervenuta anche Fondazione Impresa, che in una recente elaborazione ha analizzato dove per i giovani è più facile essere assunti, basandosi sui dati dell'anno che sta andando a chiudersi. I risultati dell'indagine mostrano che  il 62,6% dei giovani sono stati assunti da imprese piccole, quelle con un numero di addetti pari o inferiore a 15.

In concreto su un totale di 485 mila giovani (dai 15 ai 34 anni) assunti nel 2011, più di 303 mila hanno trovato lavoro nelle piccole imprese. Il dato ancor più sorprendente è che la metà di questi giovani sono stati assunti nelle piccole imprese del Mezzogiorno (152 mila unità), segue il Nord con 99 mila assunti (32,5%) e il centro con 53 mila assunti (17,5%). Se si scende ancora di più, dal punto di vista dimensionale e si analizzano solamente le microimprese, quelle cioè con meno di 10 addetti, si scopre che queste hanno assunto quasi la metà dei giovani (il 49,4%) che hanno trovato occupazione nel 2011 (240 mila).

Nonostante siano probabilmente l'orizzonte verso cui si focalizzano i giovani nella speranza di trovare un lavoro, le aziende a più grande dimensione (dai 50 addetti in più) sono quelle che hanno offerto meno possibilità occupazionali ai giovani. Infatti, appena il 17,4% dei giovani che ha trovato un lavoro nell'ultimo anno si è inserito in aziende di questo tipo (circa 85 mila posti di lavoro).
Vi è un altro aspetto prerogativa delle piccole imprese, ovvero che questa capacità superiore di assumere giovani determina, per forza di cose, un ringiovanimento delle strutture lavorative. Nello specifico nelle imprese con meno di 15 addetti, il 12% dei dipendenti giovani complessivamente impiegati è rappresentato da neoassunti, un incidenza quasi doppia rispetto alle imprese di dimensioni superiori (6,5%).
Infine, spiega l'indagineindagine, le piccole imprese, dimostrano anche un attenzione maggiore verso l'occupazione femminile (specie in riferimento alle giovani donne), altro grosso problema del nostro Paese. Infatti, quasi il 43,6% delle nuove assunzioni di giovani è rappresentata da donne, contro una percentuale del 36,4% riscontrata nelle aziende con più di 50 addetti.
 
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed