Domenica, 15 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Lavoro SEMPRE PIÙ IMPRESE ITALIANE UTILIZZANO I COMPUTERS, SONO CONNESSE AD INTERNET E HANNO UN SITO WEB

SEMPRE PIÙ IMPRESE ITALIANE UTILIZZANO I COMPUTERS, SONO CONNESSE AD INTERNET E HANNO UN SITO WEB


istatimpreseint1313.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Nelle imprese italiane con almeno dieci addetti del settore industriale e dei servizi è piuttosto diffuso l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT). A rivelarlo è l'Istat, sottolineando che a gennaio 2010 il 95,1% delle imprese ha dichiarato di utilizzare il computer e il 93,7 per cento dispone di una connessione ad Internet, Il 42,6% del personale utilizza un supporto informatico per svolgere il proprio lavoro, mentre un addetto su tre utilizza computer connessi alla rete. A livello di settore la diffusione maggiore del computer riguarda le attività ad alta intensità tecnologica dell’industria e dei servizi, dove 9 addetti su dieci utilizzano il pc, mentre i livelli più bassi si collocano nel settore delle costruzioni (26,5%), in quello dei servizi di ristorazione (12,1%) e in quello di alcune attività di servizi alle imprese quali noleggio, ricerca di personale, vigilanza, altre attività (20,2 per cento).
L'utilizzo di Internet avviene attraverso la banda larga per l'83,1% delle imprese, mentre l'84% delle imprese si collega tramite tramite connessioni veloci fisse o mobili (utilizzate dal 18,6% delle imprese). Dal rapporto risulta però che ancora ancora che tre imprese su dieci utilizzano una connessione ad Internet meno veloce (modem o Isdn), mentre solo una su dieci si connette a Internet in modalità mobile, con tecnologie non a banda larga (ad esempio, cellulare, GSM, GPRS, EDGE). Le tecnologie di collegamento a Internet in banda larga sono presenti soprattutto tra le imprese con almeno 50 addetti con oltre il 92,9% delle aziende che adotta la connessione fissa a banda larga e l’86,7 % quella DSL. A livello territoriale non emergono grosse differenze nell'utilizzo della connessione ad internet, con una forbice che va dal 95% per il Nord-ovest al 91% del Mezzogiorno.
Buon risultato per i sistemi operativi Open Source che vengono utilizzati dal 15,9% delle imprese, più in dettaglio dal 13,9% delle piccole e dal 49,3% delle grandi imprese, peccato però che non vi sia l'indicazione di quali sistemi vengano preferiti.


SERVIZI ONLINE E SITO WEB AZIENDALE
Secondo il rapporto quasi nove imprese su dieci ( 86,6%) usufruisce della rete per accedere a servizi bancari o finanziari online, mentre il 65,5% vi accede per acquisire informazioni sui mercati, il 55,3% per ottenere servizi e informazioni in formato digitale, il 50,9% per acquisire servizi post vendita e il 22,6% per proporre progetti di formazione e istruzione online del personale.
L'83,7% delle imprese utilizza i servizi online della Pubblica Amministrazione, soprattutto per quanto riguarda le imprese con almeno 50 addetti. Le imprese utilizzano in special modo i servizi con un minor gradi di interattività come ottenere informazioni (75,6%) e scaricare moduli dai siti della PA (72,5%), mentre solo un'impresa su dieci presenta offerte per gare di appalto online.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Per quanto riguarda il sito web aziendale, il 69,8% delle imprese dell'industria (senza le costruzioni) e l’80,7% di quelle del settore ICT ne posseggono uno.
Sono soprattutto le aziende che operano nel settore dei servizi di alloggio (96,8%) e in quello delle agenzie di viaggio (92,4%) a possederne uno. La imprese offrono ai visitatori soprattutto la possibilità di consultare cataloghi e visionare i prezzi dei prodotti offerti.


COMMERCIO ELETTRONICO
Nel 2009 il 35,9% delle imprese con almeno 10 addetti ha effettuato acquisti online. Il ricorso agli acquisti online risulta più frequente tra le imprese di maggiore dimensione (59,1%) e tra quelle del Nord-ovest (circa il 39,2%).
Dall'altra parte le imprese che vendono online sono risultate nel 2009 pari al 5%, per un valore complessivo del 5,4% del fatturato totale. Il 76,4%delle imprese vende online per una cifra superiore all’uno per cento del proprio fatturato, mentre il 15% fattura più della metà del valore complessivo delle vendite. In generale, le agenzie di viaggio e le attività dei servizi di alloggio sono tra le attività che ricorrono con maggiore frequenza alle vendite online.
Per chi volesse approfondire gli argomenti, il rapporto Istat può essere scaricato a questo indirizzoquesto
indirizzo.

   


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente wili_hybridwili_hybrid di flickr per l'immagine



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed