Mercoledi, 20 Giugno 2018

Back Politica e Società Aumentano i Ricchi Nel Mondo Ma Cala la Loro Ricchezza

Aumentano i Ricchi Nel Mondo Ma Cala la Loro Ricchezza


Ricchi, ricchezza,

La ricchezza finanziaria degli individui con alto patrimonio netto, i cosiddetti high net worth individuals (HNWI), ovvero coloro che hanno un patrimonio investibile di almeno 1 milione di dollari è diminuita in tutte le regioni del mondo, nel corso dello scorso anno, con l'eccezione del Medio Oriente. É questa l'immagine tratteggiata dall'annuale World Wealth Report, realizzato da Capgemini e da RBC Wealth Management. Dalla crisi economica mondiale del 2008, quando la ricchezza globale degli NHWI scese del 19,5% si registra per la prima volta una perdita dell'1,7%.
Grazie alla crescita dell'1,6%, la regione Asia Pacific è ora quella con il numero più alto di NHWI (3,37 milioni), superando il Nord America (3,35 milioni). Ciò nonostante l'America del Nord rimane l'area con la maggiore ricchezza cumulata degli NHWI con 11.400 miliardi di dollari contro i 10.700 miliardi di dollari della regione Asia Pacific.

Dopo aver registrato una crescita dell'8,3% nel 2010, la popolazione degli HNWI è aumentata solo dello 0,8% nel 2011, attestandosi a 11 milioni. La maggior parte di questa crescita è attribuibile ai “paperoni” appartenenti alla fascia di ricchezza tra 1 e 5 milioni di dollari che è aumentata dell'1,1% e rappresenta il 90% della popolazione globale HNWI. La ricchezza, invece, come accennavamo è diminuita dell'1,7%, attestandosi a 42 mila miliardi di dollari

Anche gli Ultra-HNWI, ovvero coloro che hanno un patrimonio investibile pari o superiore a 30 milioni di dollari americani, sono scesi in percentuale (-2,5%), mentre la loro ricchezza è calata del 4,9% Nella classifica dei Paesi con una maggiore popolazione HNWI, Usa, Giappone e Germania, i tre Paesi di vertice raccolgono il 53,3% della quota totale di HNWI. Tra i dodici maggiori Paesi per numero di Paperoni, il Brasile ha registrato la maggior percentuale di crescita (6,2%), mentre la Corea del Sud ha rimpiazzato l'India in coda al gruppo.
Il 2011, spiega il rapporto è stato il secondo anno di maggior volatilità degli ultimi 15 anni. Tra le motivazioni di questa situazione c'è sicuramente la crisi del debito dell'Eurozona, che andrà ad influire anche sulla volatilità del 2012.
E in Italia come se la passano i paperoni?
Secondo il World Wealth ReportWorld Wealth Report, nella classifica internazionale dei Paesi con il maggior numero di HNWI, l'Italia ha mantenuto la decima posizione, pur registrano un calo dell'1,3% dai 170 mila del 2010 ai 168 mila del 2011. La causa principale di questa riduzione va ricercata nella capitalizzazione del mercato che nello scorso anno ha registrato una contrazione del 25%, dopo la contrazione del 14% del 2010. Altre motivazioni, rilevate dal rapporto, fanno riferimento alla contrazione dei risparmi individuali e all'andamento del Pil che ha subito un rallentamento nella crescita rispetto al 2010 (+0,4% contro +1,4%).
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
digitalmoneyworlddigitalmoneyworld by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed