Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Politica e Società Regioni ed Infrastrutture: Differenze Territoriali Molto Forti. Basilicata e Molise le Più Arretrate

Regioni ed Infrastrutture: Differenze Territoriali Molto Forti. Basilicata e Molise le Più Arretrate


ferrovia2204.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Secondo una elaborazione de “IlSole24Ore” su dati forniti dall’istituto di ricerca Tagliacarne, sarebbero ben 8 le regioni italiane in cui sono presenti dei grandi deficit infrastrutturali.
La ricerca condotta ha preso in esame 8 diverse categorie infrastrutturali, precisamente rete stradale, strutture sanitarie, rete ferroviaria, aeroporti, reti e impianti energetico-ambientali, strutture culturali e strutture per l’istruzione, reti telefoniche e telematiche, sulla base delle quali è stato calcolato l’indice sintetico della dotazione infrastrutturale.
Considerando questo indicatore, la regione italiana con le più evidenti carenze infrastrutturali risulta la Basilicata, con un indice pari a 43,8, a fronte di un indice medio nazionale pari a 100.
Subito dopo la Basilicata si colloca il Molise, con un punteggio di 54,4, seguito dalla Calabria con 77,1, dall’Abruzzo con 80,7, dall’Umbria con 82,3, dalle Marche con 88,0, dalla Puglia con 88,2 e dal Piemonte con 93,1. Sono queste, dunque, le 8 regioni che registrano un livello infrastrutturale inferiore alla media, in alcuni casi in maniera decisamente netta.
Aldilà dei dati statistici, la condizione infrastrutturale in cui versano alcune regioni è evidente: Matera è ad esempio l’unica provincia italiana ad essere completamente sprovvista di una ferrovia, mentre giungere in treno in Molise richiede dei viaggi lunghi e tutt’altro che confortevoli. Allo stesso modo, la Campania verte in pessime condizioni per quanto riguarda l’aspetto ambientale, mentre l’Umbria è nettamente indietro nella diffusione della banda larga.
Il Piemonte è la migliore regione italiana per quanto riguarda la dotazione di reti autostradali, mentre il Lazio primeggia per quanto riguarda la rete ferroviaria. La Lombardia si trova invece al vertice della graduatoria per quanto riguarda aeroporti, reti energetico-ambientali, strutture culturali e strutture per l’istruzione.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Per le regioni meno avanzate dal punto di vista infrastrutturale, potrebbe rappresentare più di una speranza il nuovo atto del federalismo fiscale, che prevede l’impiego di risorse aggiuntive finalizzate alla rimozione degli squilibri economici e sociali del Paese.
Vero è che queste disparità tra regioni persistono praticamente da sempre, ed inoltre non risulta ad oggi ben definito in che tipo di infrastrutture saranno impiegati i fondi, dal momento che l’individuazione sarà oggetto dei programmi di finanziamento e dei “contratti istituzionali” che li attueranno.
Non resta dunque che scoprire se le risorse che saranno messe a disposizione miglioreranno realmente ed in maniera mirata la condizione delle regioni più bisognose sul piano infrastrutturale.

   


 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Gianni DominiciGianni
Dominici by flickr

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed