Mercoledi, 20 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Telefonia

Telefonia

ATTENZIONE AL PHISHING VIA SMS

Fenomeno phishing ormai inarrestabile. L'ultima frontiera caduta nelle grinfie del pishing è quella dei cellulari, per mezzo di quel subdolo cavallo di troia chiamato sms . Un semplice messaggino, infatti, può arrivare a costrare caro, fino a 20 euro. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta. In pratica l'utente riceve un messaggio il cui testo ha più o meno il seguente tenore: "ci sono nuovi messaggi per te!chiama da fisso il numero 89-95-456-987" o comunque un numero affine, che però inizia sempre con 899. ebbene si, il messaggio è quasi identico a quelli che ognuno di noi riceve quando riaccende il cellulare (se qualcuno ha lasciato messaggi in segreteria) e quindi è facile cadere nell'inganno..ma i modi per non fare che ciò accada ci sono. Innanzitutto il mittente del messaggio non è il nostro operatore telefonico, ma un fantomatico centro messaggi, che ovviamente non esiste. Il messaggio ci viene inviato in realtà da un numero telefonico straniero. In secondo luogo, ci viene comunicato di chiamare da numero fisso e, da che mondo è mondo, tutte le funzioni di un cellulare sono attivabili dal cellulare stesso!

Add a comment

Agevolazioni Disabili: SMS e Internet Gratuiti

agevolazioni disabili, Sms, internetBella decisione della Autorità Garante nelle Comunicazioni (AgcomAgcom), che in una delibera del 4 ottobre ha disposto una serie di misure a tutela di alcune categorie di utenti disabili. Queste misure prevedono la possibilità per gli utenti non udenti, di ottenere un plafond minimo di 50 sms gratuiti al giorno e per i non vedenti (ciechi totali) 90 ore mensili gratuite  di navigazione internet da rete fissa. Per ciò che riguarda i servizi mobili, l'agcom ha predisposto che, entro la fine dell'anno, gli operatori di telefonia mobile dovranno adeguarsi alle disposizioni, prevedendo tariffe annuali dedicate alla categoria (senza alcun onere di accesso), che interessino anche altri servizi di trasmissione dati, come MMS, EMS, Video chiamate e connessione ad internet

Add a comment

TELEFONIA FISSA E PORTABILITA' SUCCESSIVA

Sollecitato da Alberto esploro un campo, ahimè,  un po' oscuro, ovvero quello della portabilità nelle comunicazioni. Come i più "mobile" di voi sapranno, non è affatto un problema, cambiare gestore di telefonia mobile in corsa, mantenendo il proprio numero classico. Si tratta di un'operazione, infatti, molto semplice, diffusa e soprattutto ripetibile, in quanto non ci sono limitazioni alla successiva possibilità di passare ad altri gestori, dopo aver già effettuato il trasferimento del numero. Quest'ultimo aspetto è molto importante ai fini della convenienza per i clienti finali, in quanto gli operatori di mercato, non disponendo di forti  barriere all'uscita, sono costrette dalle leggi di mercato (escludendo eventuali comportamenti collusivi) ad una intensa concorrenza dal lato dell'offerta. Il che tradotto significa, se non automaticamente costi in discesa, quantomeno, un'evoluzione delle tariffe verso  un migliore adattamento alle esigenze dei clienti. Fin qui tutto bene. Il problema, come rileva Alberto, si ha quando si cerca di applicare quelli, che poi sono semplici principi di un mercato libero, alla telefonia fissa. Che succede infatti? In Pratica nella rete fissa...

Add a comment

ROAMING EUROPEO, ARRIVA L'EUROTARIFFA

Finalmente una bella notizia! Apprendo oggi su TG1 economiaTG1 economia (il video sarà disponibile tra qualche giorno) che l'Unione Europea si è mossa per calmierare i prezzi del roaming internazionale almeno all'interno dei paesi della comunità. Dal 30 agosto entrerà in vigore la cosiddetta  "eurotariffa" che fissa a 0.588 euro/minuto e 0.288 euro/minuto le tariffe massime che gli operatori mobili  potranno imporre rispettivamente a chi chiama e a chi riceve una chiamata, da e verso uno dei 26 paesi della comunità Europea. Questi valori devono contenere tutti i costi fissi della telefonata, per cui niente scatto alla risposta e niente costi di attivazione o altre trovate fantasiose per gonfiare un po' i costi.  Nel servizio veniva sottolineato il fatto che molti cittadini europei, durante i periodi di residenza all'estero (esempio vacanze), tenessero deliberatamente il cellulare spento per evitare di ricevere telefonate e quindi pagare parte della telefonata.  Incuriosito da questa mossa "da barboni" (come la definirebbe il Ranzaniil Ranzani) alla quale io stesso ho fatto ricorso più volte, anche se la scusa ufficiale era non essere disturbato, mi sono documentato un pochino, scoprendo che...

Add a comment

POSTE IN BILICO TRA PASSATO E FUTURO

Come anticipato nell'articolo di presentazione di CoopVoce e UnoMobile, le Poste saranno il terzo operatore virtuale italiano (su rete Vodafone), pronto, o quasi, a buttarsi nella mischia della telefonia mobile. In un'intervista a Repubblicaun'intervista a Repubblica, l'amministratore delegato di Poste Massimo Sarmi spiega il suo progetto di telefonia  mobile come mezzo complementare ai servizi offerti dalle Poste, l'idea è quella di permettere l'invio di denaro e traffico telefonico da cellulare a cellulare, ma anche l'invio di telegrammi e il pagamento dei pacchi postali. Per far questo è stata costituita una società indipendente dal nome PosteMobile che si occuperà, non solo di studiare tariffe e promozioni, come ogni operatore mobile, ma anche dei test e della commercializzazione di cellulari dedicati con marchio Poste.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed