Sabato, 16 Novembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Trasporto Pubblico IN VACANZA COL TRENO PER L'ABRUZZO E PER L'AMBIENTE

IN VACANZA COL TRENO PER L'ABRUZZO E PER L'AMBIENTE


vacanzetreno09.gif

L'estate è appena iniziata ma la voglia di vacanze è già alta, con il desiderio di dare un calcio all tran tran quotidiano e rifugiarsi in qualche bel luogo di villeggiatura. Purtroppo, mai come quest'anno, ai vari impedimenti si aggiungono anche gli effetti della crisi economica a guastare i piani per le meritate vacanze. Secondo un'indagine di Confesercenti, tuttavia, gli effetti della crisi si faranno sentire soprattutto sulle modalità scelte per le vacanze, piuttosto che sul numero di vacanzieri, che , pare quest'estate saranno ben l'11% in più' rispetto allo scorso anno (37,5 milioni contro i 33,7 del 2008). Analizzando i dati aggregati, però si coglie una maggiore attenzione alla spesa e al risparmio, con una diminuzione della spesa prevista (-10,4%) e il 22 per cento del campione intervistato che dichiara apertamente che spenderà di meno, a cui fa eco un 15 % di consumatori che ridurrà i giorni di vacanza. La fase di crisi influenza il periodo di vacanza non solo in termini di durata, ma anche di scelta del mese in cui effettuare le vacanze, con giugno che fa segnar eun 5% in più di preferenze, mentre luglio (-3%) e agosto (-4%) una leggera flessione. Tra i dati emersi dall'indagine spicca la voglia di Italia, con il 73 per cento degli italiani intervistati che preferisce non varcare i confini nazionali per le vacanze. Insomma il binomio vincente per questa estate sembra proprio essere  risparmio e vacanze in Italia. Per questo motivo ho deciso di segnalare due opportunità di vacanza che uniscono i vantaggi del risparmio nel portafogli a quelle del rispetto per l'ambiente.

Collegamenti Sponsorizzati

Entrambe queste opportunità utilizzano come mezzo di trasporto per raggiungere i luoghi di vacanza, il treno e nascono da accordi tra Trenitalia e organismi istituzionali, pubblici e privati. La prima proposta nasce dall'accordo tra Trenitalia e Legambiente e riguarda la concessione di uno sconto del 10% sul costo del soggiorno, per colore che decidono di andare in vacanza in treno e scelgono una delle oltre sessanta strutture ricettive (hotel, camping, agriturismi, ostelli, residence o B&B) contrassegnate con l’etichetta ecologica di Legambiente Turismo. Questo sodalizio, mira a ripetere i successi dello scorso anno, sebbene con modalità diverse, nonostante i termini per aderire all'iniziativa rimangano semplici. Basterà, infatti, dichiarare l'adesione al momento della prenotazione nelle strutture recettive convenzionate e presentare, al saldo del conto, un biglietto ferroviario riportante una data antecedente non più di 3 giorni a quella di inizio soggiorno. L'offerta non si rivolge solamente ai cittadini italiani ma anche ai turisti stranieri che acquistano i biglietti internazionali all’estero. L'unica limitazione a questa iniziativa riguarda la validità dell'offerta che durerà per tutto il 2009, con l'eccezione del periodo dal 25 luglio al 24 agosto. L'idea di Legambiente per una vacanza all'insegna dell'ecologia, non si esaurisce con il viaggio in treno, ma prevede per i clienti che aderiscono all’iniziativa, diverse soluzioni di trasporto in loco a basso impatto ambientale quali biciclette, car sharing e mezzi pubblici. La seconda iniziativa riguarda l'accordo tra il Ministero del Turismo e Gruppo FS per contribuire al rilancio del turismo in Abruzzo e consiste in uno sconto del 30% sulle spese di viaggio per chi deciderà di andare in vacanza in Abruzzo in treno. L’offerta sarà valida per tutta l’estate, dal 1° luglio al 30 settembre, tutti i giorni, eccetto il venerdì e la domenica, sui treni della media e lunga percorrenza diretti nelle località di mare della costa abruzzese, da Vasto San Salvo a Giulianova, da San Vito Lanciano ad Ortona e Pescara. Anche questa mi sembra un'iniziativa importante per non lasciare sola la popolazione dell'Abruzzo, che, soprattutto nelle zone oggetto dell'offerta , ha nel turismo un'importante fonte di ricchezza economica. E', a mio parere, molto importante mantenere alta l'attenzione del paese verso quella regione, cercando di seguire e sostenere le iniziative che Stato e Regione mettono in atto per rilanciare l'economia dell'Abruzzo e riportare alla normalità la vita delle persone colpite dal terremoto. Con la speranza che l'interesse generato da questo genere di iniziative acceleri il processo di ricostruzione.

RISORSE:


CREDIT
Si ringrazia l'utente Daniele Muscetta di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed