Lunedi, 16 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Viaggi e Turismo DAI CONSUMATORI : UN DECALOGO A TUTELA DEI DIRITTI DEI VIAGGIATORI

DAI CONSUMATORI : UN DECALOGO A TUTELA DEI DIRITTI DEI VIAGGIATORI


decadiconviaggtut.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Dai Consumatori : un Decalogo a Tutela dei Diritti dei Viaggiatori | Turisti | Adiconsum |

Un gran numero di famiglie ha ormai preso l'abitudine di organizzare e prenotare le proprie vacanze estive e non, sul web. A tal proposito l'Istat ha rilevato per il 2009 un incremento del numero di viaggi effettuati tramite prenotazione online, che si attestano al 23,9%.
Le offerte presenti su internet sono davvero molteplici e per tutti i gusti e anche per tutti i budget.
In molti casi si tratta davvero di un effettivo risparmio, ma al cui interno si nasconde sempre un rischio di truffe e raggiri. E' per questo motivo che Adiconsum ha deciso di stilare un decalogo per informare i turisti-consumatori su quali sono gli strumenti di difesa e come ci si deve comportare per proteggersi dai raggiri.
Tutto parte dal presupposto, ribadito anche da Pietro Giordano, segretario nazionale dell'associazione, che vede il pacchetto turistico offerto da un sito online oppure in un'agenzia di viaggio, sullo stello livello, dato che sono entrambi contratti che il consumatore stipula con l'altro contraente e quindi il danno da vacanza rovinata ha tutti i requisiti per essere risarcito.
Ecco alcune delle principali regole che bisogna conoscere per potersi difendere dalle truffe.
Innanzitutto è importante conservare sempre il contratto di vendita del “pacchetto turistico”, che è stato stipulato per le vacanze, oltre che i depliant allegati al pacchetto, come anche i vari biglietti del treno o dell'aereo, o comunque del mezzo di trasporto utilizzato.
Quando si va ad acquistare il pacchetto turistico, è sempre bene portare con sé una persona di fiducia, in modo che possa testimoniare se ci fossero delle incongruenze tra quanto dichiarato e quanto invece sottoscritto.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nel momento in cui si torna a casa dal viaggio o, in ogni caso, entro 10 giorni, inviare una lettera raccomandata a/r al tour operator e all'agenzia di viaggi, che contenga l'esatta indicazione dei disservizi che si sono verificati e della richiesta di risarcimento dei danni . L'associazione consiglia di allegare anche il danno da stress psico-fisico al danno da vacanza rovinata, un consiglio che però, anostro giudizio, non può essere universale ma deve fondarsi su riscontri.
Se l'agenzia di viaggio non accoglie il reclamo, si renderà obbligatorio il ricorso al giudice di pace.
Oltre ai consigli di Adiconsum, ricordiamo che recentemente è stato firmato da alcune associazioni dei consumatori (Federconsumatori e Movimento Consumatori) e Astoi (associazione dei tour operator italiani) un protocollo di intesa volto a migliorare i rapporti tra turisti e imprese. In questo accordo sono state gettate anche le basi sia per migliorare l'informativa per i turisti e per introdurre la conciliazione paritetica per risolvere le controversie.
Mentre per la conciliazione ci sarà ancora un po' da attendere, il primo documento informativo previsto dall'accordo è già stato partorito. Si tratta di un decalogo volto alla promozione di un turismo responsabile ed informato.

 


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


CREDIT
Si ringrazia l'utente TopytiTopyti di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed