Lunedi, 18 Novembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Case ed Immobili MERCATO IMMOBILIARE: AUMENTANO LE COMPRAVENDITE E I NUOVI INCARICHI A VENDERE, STABILI I PREZZI

MERCATO IMMOBILIARE: AUMENTANO LE COMPRAVENDITE E I NUOVI INCARICHI A VENDERE, STABILI I PREZZI


surrogazione mutuo.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Dopo aver pubblicato i dati relativi alle compravendite di unità immobiliari e dei mutui, rilevati dall'Istat nel secondo trimestre 2010, torniamo a parlare di immobili per presentare i risultati di un sondaggio effettuato da Banca d'Italia e Tecnoborse. I dati si riferiscono al terzo trimestre 2010 e hanno riguardato un campione di 1066 agenti immobiliari. Le stime sulle case vendute sono basate sull'osservazione delle transazioni intermediate che per quanto riguarda le Agenzie Immobiliari si riferiscono sostanzialmente alla conclusione del preliminare di vendita. Per questa ragione i dati possono differire da quelli dell'Istat che invece basa le proprie analisi sugli atti notarili.
In ogni caso , dai risultati presentati si evince un consolidamento del recupero del mercato immobiliare con un aumento sia delle compravendite intermediate dalle agenzie, sia dei nuovi incarichi a vendere, mentre continuano ad attenuarsi le indicazioni di flessione dei prezzi.


PRINCIPALI RISULTATI
I prezzi delle case secondo il 31,6% degli agenti immobiliari risultano ancora in diminuzione, rispetto al 37,9% del trimestre precedente. La maggior parte degli agenti (64,9%) però giudica i prezzi stabili, mentre solo il 3,6% giudica i prezzi in rialzo. Secondo il sondaggio queste percentuali sono sostanzialmente comuni in tutte le aree geografiche, tranne nelle regioni del Centro e del Nord, dove l’incidenza dei giudizi di aumento è salita al 4%.
Per quanto riguarda il numero di compravendite, nel terzo trimestre il 65% degli operatori ha dichiarato di avere venduto almeno un immobile. Un dato in calo di due punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Le compravendita intermediate, invece, hanno subito un incremento dell'8%, concentrato nelle regioni del Centro e del Sud.
In aumento anche gli incarichi a vendere, il cui saldo tra indicazioni in aumento e diminuzione resta positivo del 16,1%. La principale causa di cessazione degli incarichi a vendere presso le agenzie è l'assenza si proposte di acquisto a fronte di richieste del venditore ritenute troppo elevate (61,6% dei casi). Aumenta però al 24,9% (dal 23,4%) l'incidenza dei ritiri dovuti alla scelta dei venditori di aspettare prezzi più favorevoli.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Stando al sondaggio dunque i venditori non vogliono vendere ai prezzi correnti e preferiscono aspettare, mentre chi cerca casa giudica le richieste ancora troppo elevate.
Altro dato interessante riguarda il margine di riduzione dei prezzi di vendita, che risulta in diminuzione dell'11%, mentre il tempo medio che intercorre tra il conferimento alla vendita e la cessione effettiva risulta di 6,9 mesi, in aumento di 6 giorni rispetto al dato del trimestre precedente
Il 70% degli acquisti di abitazioni è stato effettuato tramite accensione di un mutuo ipotecario, valore sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente. Diminuisce invece il rapporto tra prestito erogato e valore dell’immobile che scende dal 73,2% al 71,3% e si conferma più elevato nelle aree non urbane rispetto ai grandi centri
Secondo il sondaggio, infine risultano positive le attese a breve degli agenti immobiliari sia per quanto riguarda i nuovi incarichi a vendere che i prezzi. Lo stesso dicasi per le prospettive per il prossimo biennio che vengono giudicate favorevoli dal 61% delle agenzie.

[Via: TecnoborsaTecnoborsa ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Mutui

mutui

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed