Giovedi, 5 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori CRTCU: PEGGIORANO I SERVIZI DI POSTE ITALIANE E SI DETERIORA IL RAPPORTO CON I CONSUMATORI

CRTCU: PEGGIORANO I SERVIZI DI POSTE ITALIANE E SI DETERIORA IL RAPPORTO CON I CONSUMATORI


posteitactrcu0210.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il rapporto tra i cittadini e Poste Italiane si è notevolmente deteriorato negli ultimi anni. A sostenerlo è una ricerca realizzata da CRTCU, Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti.
Sono numerose, infatti, le lamentele che i fruitori di Poste Italiane hanno segnalato negli ultimi anni alle associazioni dei consumatori, senza che queste siano state risolte: Tra i principali problemi segnalati, in materia di espletamento del servizio universale, troviamo :

  • la frequente chiusura di sportelli
  • l’accorpamento degli sportelli per la distribuzione delle inesitate con aumento di un terzo delle giacenze
  • servizi di filiale inadeguati (chiusura al sabato, riduzione degli orari di apertura in estate, diminuzione degli sportelli dedicati ai servizi universali con conseguente aumento del tempo di attesa)
  • il mancato recapito della posta in alcune zone del Trentino Alto Adige,
  • rincari delle Caselle Postali al punto che CRTCU ha segnalato ad AGCM un possibile abuso di posizione dominante o prassi commerciale sleale.

In materia di conciliazione, poi il CRTCU segnala la mancata presenza dei moduli di conciliazione nelle filiali. Un problema non di poco conto, soprattutto se si considera che spesso questo istituto non è conosciuto dai clienti e, caso ancora più grave, alle volte, persino dagli stessi dipendenti di Poste Italiane.
In materia di servizi finanziari, prodotti bancari e soluzione delle controversie, Il CRTCU denuncia l'atteggiamento di Poste Italiane sul tema delle polizze vita “dormienti”, su cui Poste Italiane aveva comunicato l’intenzione di restituire le somme, ma per le quali non sono ancora state comunicate le modalità dei rimborsi. Sul tema delle frodi informatiche e del Phishing, Poste Italiane solamente nel 25% dei casi ha provveduto ai rimborsi, mentre nella maggioranza delle situazioni ha sostenuto che queste situazioni fossero frutto della negligenza dei consumatori nella conservazione del PIN.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Secondo CRTCU, tutte le questioni appena elencate non sono state affatto risolte da Poste Italiane, presso cui si registrerebbe anzi un peggioramento ulteriore della fruizione dei servizi. Per questo motivo il Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti, valuta come improduttiva ogni richiesta di incontro con l’azienda stessa.
Al momento, sottolinea CRTCU, non vi sono alterative per i cittadini italiani relativamente ai servizi postali, non così per quelli finanziari, e non a caso sono molti i consumatori che si stanno orientando verso diverse possibilità.
In chiusura ricordiamo che una recente indagine di Altroconsumo aveva, invece, promosso Poste Italiane per quanto riguarda i servizi finanziari e bocciato l'azienda per i servizi postali, soprattutto in relazione alla politica delle Poste su reclami e rimborsi.

[Via:CRTCUCRTCU ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
 
RISORSE:


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed