Lunedi, 20 Gennaio 2020

Back ECONOMIA Categorie Consumatori OPERAZIONE TRASPARENZA FARMACI DA BANCO: A DUE ANNI DALL'AVVIO SEMPRE MENO ADESIONI

OPERAZIONE TRASPARENZA FARMACI DA BANCO: A DUE ANNI DALL'AVVIO SEMPRE MENO ADESIONI


mrprezzitraspaltr.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Operazione Trasparenza Farmaci da Banco: a Due Anni dall'Avvio Sempre Meno Adesioni | mr Prezzi | Farmacia | Consumatori |

Due anni fa il Garante per la Sorveglianza dei Prezzi, Mr Prezzi, lanciò un'iniziativa volta a favorire la trasparenza dei farmaci da banco. Si trattava di esporre nelle farmacie, parafarmacie e corner, un cartello informativo con i prezzi al pubblico di 20 farmaci vendibili senza ricetta (da banco) . Il protocollo sottoscritto dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalle associazioni di categoria prevedeva che 15 dei 20 farmaci esposti, fossero selezionati all'interno di una lista dei 50 prodotti più commercializzati e i rimanenti 5 a discrezione del punto vendita.
L'idea cercava di colmare il vuoto informativo sui costi dei medicinali generici nato dopo l'eliminazione dell'obbligo di indicare il prezzo di vendita sulle confezioni dei farmaci senza ricetta. L'obbligo era stato eliminato nella finanziaria 2007, per cercare di favorire la concorrenza in questo settore, ma dall'altra parte toglieva i riferimenti ai consumatori nell'acquisto dei medicinali da banco.
Passati due anni l'Associazione Altroconsumo è andata a fare un bilancio di questa operazione trasparenza, che è ancora attiva. Ricordiamo, per dovere di cronaca, che già a suo tempo Altroconsumo si dimostrò scettica su alcune modalità dell'iniziativa, soprattutto per quanto riguarda l'indicazione dei prodotti da inserire sul cartello informativo. L'associazione contestava la discrezionalità assegnata ai farmacisti nella scelta dei prezzi da indicare, in quanto, esisteva il rischio che fossero indicati solamente i prodotti più convenienti.

 

2008-2009-2010 QUALI RISULTATI?
Altroconsumo, come di consueto ha svolto un'indagine statistica propria, analizzando il grado di adesione all'iniziativa nelle farmacie, parafarmacie e corner della grande distribuzione di dieci città italiane. I risultati dimostrano, secondo l'associazione, il basso appeal dell'iniziativa che è andato via via scemando col tempo, anzi secondo Altroconsumo non ha mai preso piede effettivamente. Le rilevazioni svolte nel 2010 (aprile) dimostrano che solo il 27% dei punti vendita analizzati (41 su 151) espone il cartello "prezzi trasparenti" e quasi mai in vetrina (solo tre volte su dieci). Nel 2008 il tasso di adesione era doppio, attestandosi al 54% (54 aderenti su 100 analizzati).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


Va detto che il campione preso in considerazione da Altroconsumo non è sufficientemente ampio per un'indagine statistica approfondita, però può dare sicuramente un'idea del grado di diffusione dell'iniziativa.
Altri aspetti che confermano la "scarsa" considerazione dei farmacisti per l'iniziativa sono costituiti dal fatto che la lista dei farmaci da banco più venduti non è mai stata aggiornata e che una farmacia su cinque utilizza cartelli promozionali di altro genere nelle vetrine.
Sul sito di altroconsumosito
di
altroconsumo è poi disponibile un'analisi dei dati organizzata per città, in cui è possibile vedere come è cambiato il tasso di adesione (anche se sarebbe meglio dire di rilevamento) nell'ultimo anno e vedere quali città si sono mostrate più “rispettose” dell'iniziativa. Tra tutte le città analizzate Roma e Torino si confermano le città con un maggior tasso di adesione, con rispettivamente l'83% e il 64% dei punti vendita che espongono il cartello di Mr prezzi

 

   


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Destinys AgentDestinys
Agent di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed