Martedi, 22 Ottobre 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori PREVISIONI REGALI DI NATALE: NIENTE DONI PER UN ITALIANO SU 4; IN CRESCITA SOLO VINO, LIBRI E INTIMO

PREVISIONI REGALI DI NATALE: NIENTE DONI PER UN ITALIANO SU 4; IN CRESCITA SOLO VINO, LIBRI E INTIMO


vinitalyfrancaisorp.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Abbiamo visto ieri che secondo un'indagine della Confcommercio oltre il 90% dei cittadini non rinuncerà alla tradizione dei regali natalizi. Oggi vogliamo tornare sull'argomento per presentare un'analoga indagine della Cgia di Mestre, ricordando che proprio recentemente l'associazione ha calcolato che solo l'8,9% della tredicesima verrà impiegato per le spese natalizie.
Secondo le indagine della Cgia, condotte con Panel Data è in crescita il numero di coloro che, a fronte della crisi economica, eviteranno di fare regali a Natale. Nello specifico si è passati dal 19,7% dello scorso anno al 23,8% di questo Natale. Un dato che però, come dichiara il segretario dell'Associazione, Giuseppe Bortolussi, potrebbe essere più contenuto, in quanto succede spesso che anche chi ha pianificato di non fare spese per Natale, decida comunque di comprare qualcosa all'ultimo. Secondo le previsioni, rispetto agli anni passati, gli italiani riceveranno in regalo più libri, più bottiglie di vino e più abbigliamento intimo. In calo gli acquisti di capi di vestiario, sebbene rimangano la scelta preferita, le calzature, i viaggi e le vacanze. La crisi, sottolinea la Cgia, interviene non solo nel numero di persone che acquisteranno regali ma anche nella spesa dedicata agli stessi doni. Con molto probabilità, infatti, i regali ricevuti quest'anno saranno meno impegnativi di quelli ricevuti lo scorso anno.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



QUALI REGALI A NATALE
Entrando nello specifico delle preferenze raccolte dalla Cgia e da Panel Data, emerge che il dono più diffuso sarà un capo di abbigliamento (61,5%), seguito da un prodotto enogastronomico (60,1%) e dai libri (57,4%). Al quarto posto troviamo i prodotti tecnologici, seguiti dai giocattoli, l'arredo casa e i viaggi.
Rispetto allo scorso anno l'incremento più consistente si registra nel comparto dei libri (+6,4%) e in quello enogastronomico (+5,8%), soprattutto per ciò che riguarda i vini. Pressoché stabili invece i prodotti tecnologici, i giocattoli e l'arredo casa con una percentuale di crescita dello 0,8%. In calo invece i viaggi o i soggiorni vacanza (-2,7%) e soprattutto i capi di abbigliamento che registreranno una riduzione del 5,6%, soprattutto per quanto riguarda le calzature (-4,3%). In crescita invece l'intimo che registrerà un aumento del 3,6%.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed