Sabato, 25 Gennaio 2020

Back CREDITO Categorie Credito CONTI CORRENTI: MIGLIOR CONFRONTO DELLE SPESE DI GESTIONE GRAZIE ALL' INDICE SINTETICO DI COSTO

CONTI CORRENTI: MIGLIOR CONFRONTO DELLE SPESE DI GESTIONE GRAZIE ALL' INDICE SINTETICO DI COSTO


icsconticorrenti.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Conti Correnti: Miglior Confronto delle Spese di Gestione Grazie all'Indice Sintetico di Costo | ISC | Consumatori |

Debutterà domani (26 maggio ) un nuovo importante strumento che aiuterà i consumatori a percepire meglio i costi annui connessi alla scelta di un conto corrente. Si tratta dell'Indicatore sintetico di costo (ISC), un indice messo a punto dalla Banca d'Italia, in collaborazione con l'Abi e l'Autorità Antitrust che si propone l'obiettivo di aumentare la trasparenza e concorrenza del settore bancario. Nello specifico consentirà di percepire immediatamente il livello indicativo dei costi di gestione annui dei conti correnti disponibili, permettendo così ai consumatori di scegliere l'offerta più appropriata alle proprie esigenze. Il valore indicato dall'ISC rappresenta la somma dei costi di gestione annuale , fissi e variabili (al netto di oneri fiscali e interessi) del conto corrente, modellati sui sei profili tipo. Ogni profilo prevede un certo numero di operazioni annuali suddivise in quattro aree :

  • Operatività Corrente-Gestione della liquidità (es operazioni di estratto conto)
  • Servizi di Pagamento (es. carta di credito, assegni e bonifici)
  • Servizi di Finanziamento (tipicamente mutuo)
  • Servizi di Investimento (deposito titoli)


I profili di utilizzo si riferiscono all’operatività del solo titolare del conto, non vengono considerati perciò eventuali cointestazioni e servizi accessori utilizzati da un familiare. Di seguito indichiamo i sei profili previsti con indicato tra parantesi il numero di operazioni prese in considerazione:

  • Giovani (164 )
  • Famiglie con bassa operatività (201)
  • Famiglie con media operatività (228)
  • Famiglie con elevata operatività (253)
  • Pensionati con bassa operatività (124)
  • Pensionati con media operatività (189)


I profili riferiti alle “famiglie” si riferiscono anche ai singoli individui, titolari di conto corrente che non sono identificabili come “giovani” e “pensionati”. Per chi volesse approfondire a questo indirizzoquesto
indirizzo trovate il documento di Bankitalia in cui vengono definite le ipotesi secondo cui vengono elaborati i vari profili (anche in termini di giacenze e operatività) e le modalità di calcolo dell'ISC
Quello che interessa a noi è capire come utilizzare al meglio questo indicatore sintetico di costo. I consumatori al momento della scelta di un nuovo conto corrente potranno scegliere il profilo più idoneo alle proprie caratteristiche ed avere così un dato univoco di riferimento per confrontare tutti le offerte presenti sul mercato. Allo stesso modo i consumatori che dispongono già di un conto corrente, potranno constatare se l'opzione scelta sia la più conveniente tra quelle presenti sul mercato. Dal 26 maggio l'indice ISC, sarà obbligatoriamente presente sui prospetti informativi ( e nel documento di sintesi periodico) dei Conti Correnti offerti sul mercato italiano, sia nei documenti in filiale che in quelli presenti sui siti web degli istituti di credito.
Il confronto tra i conti correnti potrà essere effettuato singolarmente, recuperando i prospetti informativi dei vari conti correnti, o utilizzando i servizi offerti dal consorzio Pattichiari. Tra questi il motore di ricerca gratuito ed aggiornato in tempo reale: “Conti Correnti a Confronto”, di cui ci siamo già occupati, assume, grazie all'introduzione dell'indice sintetico di costo, una valenza ancora maggiore.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


NOTE E LIMITI DELL'ISC
E' importante sottolineare come l'introduzione di un indice come ISC sia un grosso passo avanti per la trasparenza del settore dei conti correnti, ma come tutti gli indici, dovendo riassumere un'offerta complessa ha dei limiti. In primo luogo va rimarcato che i sei profili sono costruiti a partire da ipotesi semplificative, per cui più il nostro profilo si allontanerà dalle caratteristiche tipo, meno preciso sarà il valore di costo stimato. Chiaramente questa minor precisione riguarderà tutte le offerte facenti capo allo specifico profilo.
Secondariamente è bene segnalare che l'indice sintetico di costo ha valenza solamente numerica, in quanto esprime in termini sintetici ed indicativi la convenienza di un conto corrente per i dati profili. L'indice non ha nulla a che vedere con la qualità dei servizi offerti o dell'istituto di credito in generale, variabili che vanno comunque considerate nella scelta di un conto corrente, soprattutto se non stiamo parlando di un conto online

   



BOX CONTI CORRENTI
Su blogrisparmio abbiamo trattato più volte il tema del conto corrente, in relazione al risparmio e descrivendo i servizi di internet banking e i principali conti correnti e conti deposito offerti dagli istituti di credito italiano. Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare la nostra guida su come risparmiare con il conto corrente, e a recarvi a questa pagina dalla quale potrete scorrere tutti i conti correnti analizzati da Blogrisparmio. 

 

RISORSE:

 

Conti Correnti: Miglior Confronto delle Spese di Gestione Grazie all'Indice Sintetico di Costo | ISC | Consumatori |

CREDIT
Si ringrazia l'utente Daniel Y. GoDaniel
Y. Go di flickr per l'immagin
e


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed