Venerdi, 6 Dicembre 2019

Back CREDITO Categorie Credito GUIDA AI CONTI CORRENTI: RISPARMIARE CON IL CONTO CORRENTE ARANCIO

GUIDA AI CONTI CORRENTI: RISPARMIARE CON IL CONTO CORRENTE ARANCIO


contoarancio2.gif

Pochi giorni fa abbiamo avuto modo di esaminare le caratteristiche contrattuali ed economiche del Conto Arancio, (vedi box in fondo alla pagina)  il principale prodotto di casa ING, in grado di rappresentare una buona soluzione per chi non ha esigenze finanziarie elevate e desidera un discreto tasso di interesse creditore sulle proprie giacenze. Ma il Conto Arancio, come già sottolineato in quella sede, non è affatto l'unico prodotto offerto da ING, che da diverso tempo ha preferito accompagnare la proposta del Conto Arancio con il Conto Corrente Arancio. Come si può intuire già dallo stesso nome, la differenza tra i due prodotti è sensibilmente rilevante: il primo è infatti un conto di deposito online, mentre il secondo è un vero e proprio conto corrente, con tanto di strumenti di pagamento attribuibili al legittimo titolare. Anche in questo caso, non ci resta che provare la validità dell'offerta di ING, che promuove questo prodotto come un conto a costo “sottozero”. Come tutti i prodotti online, innanzitutto, anche il Conto Corrente Arancio è accessibile in qualsiasi momento attraverso l'internet banking non rappresentando pertanto – questa – una grande novità da pubblicizzare. Positiva è invece la gratuità dell'imposta di bollo (ricordiamo, attualmente pari a 8,55 euro trimestrali) che rimane a carico della banca: è tuttavia necessario che sul Conto Corrente Arancio venga accreditato lo stipendio o la pensione, o che sullo stesso rapporto rimanga un saldo medio trimestrale di almeno 3.000 euro.

Collegamenti Sponsorizzati
 

Condizioni che, comunque, ci paiono piuttosto sostenibili. Principale strumento di pagamento fornito al cliente è la carta bancomat, che permette prelevamenti bancomat (gratuiti) in tutta Europa: anche in questo caso la gratuità delle transazioni non è una novità, ma è comunque una previsione molto gradevole. Tra i servizi a disposizione non spiccano certamente delle esclusive, ma la gamma è davvero ampia: si va dai bonifici all'addebito delle utenze domestiche, dai mav e i rav al pagamento degli f24 e così via. Purtroppo, al momento il Conto Corrente Arancio è disponibile solo per i titolari del Conto Arancio. Si tratta però di un prodotto piuttosto completo, sebbene a nostro parere meno concorrenziale nel proprio segmento del collega rapporto di deposito, che si rivolge tuttavia a soddisfare esigenze di diversa tipologia.

 

Voto: 6/10

 

ANALISI DEI PRINCIPALI CONTI CORRENTI:

  1. Guida ai Conti Correnti:Risparmiare con il Conto Corrente Arancio



NOTE
In passato Roberto ha già affrontato il tema del conto corrente bancario
, mettendo a punto un'utile guida in dieci puntate sulle possibilità di risparmio nella gestione del conto corrente. Tra gli argomenti trattati, svariati consigli su come risparmiare sull'imposta di bollo, sulle spese di estratto conto e di gestione di bancomat e carte di credito (tradizionali e revolving). In più la guida tratta in modo semplice e preciso anche argomenti come il risparmio in relazione ai bonifici bancari, alla domiciliazione delle bollette domestiche su conto corrente e all'apertura e gestione di un conto deposito titoli

 


CREDIT
Si ringrazia l'utente ЕленАндреаЕленАндреа di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed