Venerdi, 16 Novembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Famiglia ISS: GLI ANZIANI ITALIANI SONO SOVRAPPESO, PIGRI E POCO MOTIVATI A MIGLIORARE LO STILE DI VITA

ISS: GLI ANZIANI ITALIANI SONO SOVRAPPESO, PIGRI E POCO MOTIVATI A MIGLIORARE LO STILE DI VITA


anzianisschange0512.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Nei giorni scorsi abbiamo visto i pericoli di un'assunzione dannosa di alcol negli anziani e come questo problema sia spesso sottovalutato, sia dalla società che dal personale medico. Oggi torniamo a parlare del rapporto tra anziani e salute presentando alcuni dati del progetto europeo CHANGE (Care of Health Advertising New Goals for Elderly people), che ha analizzato lo stile di vita degli anziani in cinque stati Europei : Italia, Austria, Spagna, Polonia e Lituania. Il quadro di sintesi racconta di anziani fuori forma e poco motivati a migliorare il proprio stile di vita. Nello specifico il rapporto evidenzia che l'indice di massa corporea (BMI; Body Mass Index) calcolato sulla base dei parametri registrati nel campione, indica che la popolazione è tendente al sovrappeso. Mediamente, infatti, il 68% degli anziani ha un BMI superiore a 25, quindi classificabile come sovrappeso. Il dato peggiore è quello italiano con il 78% degli anziani in sovrappeso, mentre quello migliore è quello spagnolo, dove “solamente” un anziano su due del campione ha un BMI superiore a 25. Gli anziani italiani oltre ad essere sovrappeso, si distinguono anche per essere i più pigri, ovvero quelli meno interessati a tenere uno stile di vita attivo e dinamico.
Poco più della metà degli anziani vive in famiglia (53%), mentre il 40% vive da solo. In Italia, Polonia e Spagna gli anziani che vivono in famiglia superano il 70%, mentre in Austria e Lituania la maggioranza vive da solo (54%). Ciò è dovuto, secondo il rapporto ad un ambiente sociale meno disgregato (in Italia, Spagna e Polonia) che ha permesso il mantenimento dell'anziano in un tessuto connettivo familiare.
Il rapporto evidenzia anche profonde differenze in termini di istruzione dal punto di vista territoriale, con l'Italia ad avere quasi la metà degli anziani con solo il diploma di scuola elementare, mentre in Lituania e in Polonia, il 35% e il 17% degli anziani risulta laureato.
A livello di attività fisica, il camminare risulta l'unica effettivamente svolta dalla maggior parte dei soggetti anziani, mentre per quanto riguarda l'alimentazione tra l’80% e il 95% ha dichiarato di consumare pane, pasta, riso e cereali 3 volte a settimana o più.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Sempre a livello alimentare, il consumo giornaliero di frutta, verdure e legumi si presenta elevato, specialmente in Italia, Spagna e Polonia.
Infine per quanto riguarda il livello di soddisfazione, solo il 15% del campione italiano si è dichiarato abbastanza o molto soddisfatto della propria vita attuale, contro il 21% dei lituani, il 42% degli spagnoli, il 48% dei polacchi e il 72% degli austriaci.
Il dottor Giustini, responsabile scientifico del progetto CHANGE ha sottolineato come il piano europeo abbia promosso un potenziamento delle competenze dei mediatori sanitari e favorito un processo virtuoso in alcuni comportamenti negli anziani. Ad esempio in Italia, grazie all'’intervento del mediatore sanitario, il ballo ( attività per eccellenza socializzante) ha mostrato un incremento significativo in termini di frequenza.

[Via: ISSISS ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


CREDIT
Si ringrazia l'utente pedrosimoes7pedrosimoes7 di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed