Sabato, 28 Marzo 2020

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI E PRATICANTI

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI E PRATICANTI


guidagiovaniavvocati.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Guida Fiscale per Giovani Avvocati e Praticanti | Regime dei MInimi | Nuove Attività Produttive | Agenzia delle Entrate |

La Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate della Liguria ha presentato nei giorni scorsi un'utile guida dedicata ai giovani avvocati e redatta in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Genova. La pubblicazione dal titolo “Guida Fiscale per i Giovani Avvocati” doveva essere in origine un semplice opuscolo illustrativo, ma è diventata, via via sempre più ricca di contenuti fino a diventare un vero e proprio manuale. Obiettivo della guida è quello di orientare i giovani avvocati, ma anche i non più giovani, nel complesso mondo degli adempimenti fiscali. Intraprendere una nuova attività di libero professionista (ma il discorso potrebbe valere anche per altri campi) pone di fronte a scelte complesse anche dal punto di vista del regime fiscale applicabile. Conoscere fin da subito quali soluzioni possano agevolare l'inizio dell'attività, godendo di un trattamento tributario agevolato, può fare la differenza, così come avere coscienza delle sanzioni amministrative fissate dalla normativa fiscale in caso di inadempienze.
In apertura la guida affronta gli adempimenti essenziali per l'avvio di un attività economica, sia essa di tipo autonomo o imprenditoriale, ovvero la dichiarazione di inizio attività per l'ottenimento della partita Iva. A tal proposito la guida ricorda che dal 1° Aprile è necessario utilizzare la Comunicazione Unica del Registro per le imprese per aprire una nuova attività . Questo modello informativo è diventato lo strumento esclusivo per svolgere gli adempimenti anagrafici presso Camera di Commercio, Agenzia delle entrate, Inps e Inail, con l'ausilio della Posta Elettronica Certificata .
I due importanti argomenti affrontati successivamente nella guida riguardano il regime fiscale agevolato per le nuove iniziative di lavoro autonomo e il regime agevolato per i contribuenti minimi. In questi capitoli vengono descritti tutti i requisiti per l'accesso ai regimi agevolati e gli adempimenti necessari, oltre alle condizioni che fanno cessare la possibilità di usufruire della fiscalità ridotta. In questa parte la guida oltre a “snocciolare” la normativa fiscale di riferimento dei regimi agevolati, comune a tutte le tipologie di attività, non lesina esempi tipici relativi alla professione di avvocato e al praticantato. Ricordiamo che per chi volesse approfondire il regime fiscale dei Minimi esiste una guida dedicata, sempre redatta dall'Agenzia delle Entrate, disponibile al seguente indirizzo .
La guida passa poi ad occuparsi delle nozioni base che l'avvocato deve conoscere per aprire uno studio, dalla spiegazione di cosa sia la fattura e di quando va emessa, alle modalità di indicazione delle “spese vive” nella fattura. Molto interessante la presenza di uno schema tipo di parcella che può essere molto utile per i giovani avvocati.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


L'argomento successivo è l'istituto della ritenuta alla fonte, con le distinzioni tra ritenuta a titolo di acconto e di imposta e l'indicazione della natura dei compensi professionali assoggettabili. La guida passa poi ad analizzare i costi deducibili ai fini dell'iva e delle imposte dirette, partendo dalla definizione dei principi generali che sovraintendono la materia per poi passare alla descrizione delle varie tipologie di costi deducibili, suddivisi per macrocategorie. L'argomento è forse uno dei più interessanti della guida in quanto vengono definite le modalità di deduzione di beni quali immobili strumentali (di proprietà, in affitto o in leasing), beni strumentali posseduti a vario titolo (es computer) veicoli e spese del personale utilizzato dal professionista (collaborazioni occasionali, coordinate e continuative). Il capitolo affronta anche il tema delle spese deducibili parzialmente e delle tasse ed imposte deducibili.
Il penultimo argomento trattato nella guida riguarda il tema dell'imposta regionale sulle attività produttive. Il capitolo espone tutte le nozioni riguardanti l'Irap, compreso alcuni contributi critici tipici della dottrina tributaria sull'argomento.
Chiude la guida un capitolo molto elaborato sugli studi di settore, ovvero di quello strumento che consente di valutare la capacità di nprodurre i ricavi e i compesi delle varie attività economiche, suddivise per tipologia. La guida affronta il tema ripercorrendone le evoluzione storiche dal punto di vista normativo e specificando le diverse variabili in relazione alle attività economiche.
Non ci rimane altro che ricordarvi che questa ottima guida, composta di 88 pagina è disponibile per il download gratuito in formato pdf, sul sito della Direzione Regionale dell'Agenzia delle entrateella LiguriaDirezione
Regionale
dell'Agenzia delle entrateella Liguria.

  [Via: FiscoOggi.itFiscoOggi.it ]



Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

Guida Fiscale per Giovani Avvocati e Praticanti | Regime dei MInimi | Nuove Attività Produttive | Agenzia delle Entrate |

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente madmoleculemadmolecule di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed