Lunedi, 9 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse PAGAMENTO DELL’ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF: AD OGGI LO EVITA UN CONTRIBUENTE SU SEI

PAGAMENTO DELL’ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF: AD OGGI LO EVITA UN CONTRIBUENTE SU SEI


taxlocalcentral280810.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il Dipartimento delle Finanze ha presentato le elaborazioni relative ai modelli Unico e 730 2010 (quindi riferiti all'anno d'imposta 2009), riguardanti il pagamento dell’addizionale comunale Irpef. Da queste è emerso che, ad oggi, un contribuente su sei non versa questo tipo di imposta, dal momento che il comune di appartenenza di questi cittadini non ha applicato, appunto, questa tassa addizionale.
Precisamente, il rapporto del Dipartimento delle Finanze ha evidenziato che su 30,8 milioni di persone fisiche soggette al prelievo, 5,2 milioni non hanno dovuto versare nessun supplemento di imposta alle casse dei comuni ove risiedono.
La percentuale di persone fisiche che non hanno versato questo supplemento di imposta varia notevolmente da regione a regione, ciò implica, ovviamente, che per ogni singola regione varia anche l’entità numerica dei comuni che hanno scelto di non applicare l’addizionale.
Una menzione a parte merita la Provincia autonoma di Trento, in cui ben il 97% delle persone fisiche non paga l’addizionale comunale (ben 306.409 cittadini su 315.868 sono esonerati dal pagamento). Percentuali molto elevate anche per la Valle d’Aosta (regione a statuto speciale), con il 72% di cittadini esonerati dal pagamento, e per la Provincia autonoma di Bolzano, con il 55%.
Quanto alle altre regioni, si registrano percentuali elevate in Lombardia (31%), in cui numerose città, tra cui anche il capoluogo Milano, non prevedono il pagamento dell’addizionale, Friuli Venezia Giulia (25%) e Sardegna (25%), seguite da Liguria (19%), Basilicata (16%), Sicilia (16%), Veneto (16%), Calabria (15%), Abruzzo (14%), Umbria (13%), Molise (11%), Emilia Romagna (11%), Piemonte (10%), Toscana (8%), Marche (8%), Campania (8%) e Puglia (8%).



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



La regione con il minor numero di contribuenti con reddito imponibile esonerati dal pagamento dell’addizionale comunale è il Lazio, con appena il 2%; precisamente, su 2.885.072 contribuenti, soltanto 80.892 evitano l’Irpef dei comuni.
Questo importante numero di cittadini “privilegiati” dal punto di vista fiscale, che come detto ad oltre 5 milioni, potrebbe ridursi anche in maniera molto drastica con l’entrata in vigore del federalismo municipale, di cui tanto si è discusso e che è stato recentemente approvato. In virtù di questo nuovo provvedimento i Comuni potranno deliberare l’applicazione del tributo aggiuntivo fino allo 0,4%, con un limite dello 0,2% all’anno. Ricordiamo in proposito che secondo un recente studio della Cgia di Mestre, se tutti i Comuni Italiani aumentassero l'addizionale comunale Irpef all'aliquota massima prevista si creerebbe un nuovo “tesoretto” pari a 2,66 miliardi di euro. Una somma rilevante, soprattutto considerando i tagli apportati dalla manovra economica e ribaditi nella legge di stabilità, che sempre secondo la Cgia porteranno a tagli per 1,5 miliardi di euro per gli Enti Locali con più di 5mila abitanti.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed