Venerdi, 19 Luglio 2019

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Consigli e Guide GREENPEACE: ECOGUIDA AI PRODOTTI ELETTRONICI. NON CAMBIANO LE POSIZIONI DELLE AZIENDE PIÙ VERDI

GREENPEACE: ECOGUIDA AI PRODOTTI ELETTRONICI. NON CAMBIANO LE POSIZIONI DELLE AZIENDE PIÙ VERDI


ecoguida16greenpeace.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Pubblicata la sedicesima edizione dell’Eco-guida ai prodotti elettronici di Greenpeace che analizza la sostenibilità ambientale delle grandi aziende, cercando di fornire un ulteriore spunto di decisione per i consumatori. Greenpeace classifica i 18 migliori produttori di pc, cellulari, tv e console in base alle capacità di pulire i propri prodotti eliminando le sostanze tossiche,  di riciclare i prodotti obsoleti e di ridurre l'impatto climatico delle operazioni e dei prodotti.
Greenpeace spiega che togliere i ritardanti di fiamma dai prodotti elettronici risulta indispensabile in quanto possono provocare danni al funzionamento dei processi di apprendimento e memoria, e perché possono interferire con la normale attività della tiroide. Il PVC invece pone problemi per quanto riguarda lo smaltimento in quanto se incenerito produce in ambiente diossine cancerogene pericolose per la salute dell’uomo.
Come nella scorsa edizione dell'Eco-guida  al primo e al secondo posto della classifica si confermano Nokia (7.5/10) e Sony Ericsson (6.9/10), per aver messo al bando sostanze altamente nocive come PVC e ritardanti di fiamma a base di bromo, antimonio, berillio e ftalati. Per quanto riguarda Nokia, GreenPeace sottolinea l'impegno dell'azienda sul programma volontario di recupero dei prodotti a fine vita, presente in 85 paesi con 5000 punti raccolti. Positiva anche l'informazione ai clienti e l'impegno dell'amministratore delegato nella riduzione dei gas serra del 30% nei paesi industrializzati entro il 2020.
Giudizi meno positivi per quanto riguarda il mancato sostegno di Nokia, nel processo di revisione della direttiva RoHS (Restriction of Hazardous Substances in electronics), al bando della plastica in PVC e di tutti i ritardanti di fiamma a base di bromo e cloro.
Sony Ericcson mantiene come detto il secondo posto, soprattutto per le ottime performance nei criteri chimici per l'esclusione dai propri prodotti di PVC, ritardanti di fiamma, antimonio, berillio e ftalati. Bene anche la scelta di schierarsi nel processo di revisione della direttiva RoHS, a favore della limitazione dell'uso ’uso dei composti organici a base di cloro e bromo. Secondo Greenpeace, però, l'azienda deve ancora migliorare sulla gestione e il riciclo dei rifiuti, e non fornisce informazioni sull’uso di plastica riciclata.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Si conferma al terzo posto anche Philips, che però aumenta il proprio punteggio dal 5,1/10 della scorsa edizione a 5,5/10 . Ciò è dovuto alla mossa di aver messo sul mercato la prima TV a tecnologia LED (Econova TV), senza OVC e ritardanti di fiamma a base di bromo. L'azienda inoltre si è anche impegnata eliminare le sostanze pericolose da tutti i nuovi modelli entro la fine del 2010, mentre l’uso di berillio e arsenico è già ristretto. Philips risulta però debole sul piano di gestione dei rifiuti, non avendo esteso il programma di recupero dei vecchi prodotti ai Paesi in via di sviluppo (a parte l'India) e non dichiara alcun tasso di riciclo dei suoi articoli. L'azienda ha inoltre ridotto nel 2009 le proprie emissioni di CO2 del 10% rispetto all’anno precedente e per il futuro prevede un taglio dei gas serra del 25% entro 2012 (rispetto ai valori del 2007).
Le altre aziende in classifica, in ordine di posizione sono:
  • 4 (8) HP
  • 5 (13) Samsung
  • 6 (4) Motorola
  • 7 (6) Panasonic
  • 8 (7) Sony
  • 9 (5) Apple
  • 10 (10) Dell
  • 11 (9) Sharp
  • (12) (11) Acer
  • (13) (15) Fujutsu
  • (14) (17)Lenovo
  • (15) (12) LG Electronics
  • (16) (14) Toshiba
  • (17) (16) Microsoft
  • (18) (18) Nintendo


tre parentesi è indicata la posizione occupata nella precedente classifica.
Sul sito di Greenpeace Italia è possibile scaricare in formato pdf la sintesi della Guida in italiano.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed