Venerdi, 24 Gennaio 2020

Back ECONOMIA Categorie Lavoro I Numeri Del Franchising in Italia

I Numeri Del Franchising in Italia


strettadimano0506.gif

Una delle formule di avviamento all'attività di impresa che nel tempo ha acquisito sempre più credito anni è sicuramente il franchising. Semplificando si tratta di una forma di collaborazione tra imprenditori indipendenti, in cui un'impresa (affiliante) concede ad un affiliato la possibilità di sfruttare la propria formula commerciale consolidata, comprensiva di know how, segni distintivi, per vendere beni e servizi. L'affiliato da parte sua si impegna a seguire gli standard e i modelli di gestione previsti dall'affiliante e a pagare o una percentuale sul fatturato (royalty) o una commissione di ingresso (fee) (o entrambe).
Durante questi anni di crisi il giro d'affari del franchising non ha subito perdite, ma anzi secondo AssoFranchising è costantemente aumentato. Nello specifico il fatturato tra il 2008 e il 2009 è cresciuto dell'1,7%, passando da 21,419 a 21,774 miliardi di euro, mentre tra il 2009 e il 2010 è cresciuto del 1,8% arrivando a 22,165 miliardi di euro. Anche il numero di insegne è in crescente ascesa è ha raggiunto nel 2010 le 883 unità, in crescita del 2% sulle 869 del 2009 e del 3,6% sulle 852 insegne del 2008. Lo stesso dicasi per i punti vendita, che dopo la leggera flessione del 2009 (meno 0.2% sul dato 2008), sono cresciuti dell'1,3% superando i 54 mila negozi.

Positivi anche i dati sull'occupazione, che dopo la leggera flessione del 2009, quando si persero 1690 posti di lavoro (-0,9% sul 2008), nel 2010 è tornata a crescere del 3,3%, portando il numero di addetti complessivi a superare le 186 mila unità.
Dati che testimoniano come il franchising non abbai risentito poi molto della crisi economica e risulti ancora una delle forme di avviamento all'impresa più apprezzate, soprattutto, riferisce il presidente di Assofranchising, Graziano Fiorelli, da donne, giovani, ex manager ed ex dipendenti.
Secondo una recente indagine online condotta da BeTheBoss Italia e QuiCKFairs i potenziali affiliati sono soprattutto uomini fra i 30 e i 49 anni, con formazione scolastica medio-alta, tuttavia le percentuali delle donne stanno rapidamente aumentando. I punti chiave che spingono le persone a tentare la via del franchising sono essenzialmente due, la forte voglia di mettersi in proprio abbinata ad un investimento che può essere anche medio basso.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Il momento positivo del franchising è testimoniato anche dal buon andamento delle imprese che gestiscono gli aspetti legali e di servizio legati all’apertura e alla gestione dei franchising. Infatti, secondo un elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese, queste imprese sono cresciute in un anno del 10,4%, raggiungendo le 732 unità complessive. Il 30,5% di queste imprese si trova in Lombardia (223 imprese), segue l'Emilia Romagna con il 13,1% (98 imprese) e il Veneto con l'11,5% (84 imprese). In tutte le regioni italiane si è verificato una crescita di questa tipologia di imprese, tranne in Umbria dove si è assistito ad una diminuzione del 16,7%. A livello provinciale più di un'impresa su cinque attiva nell’apertura e nella gestione dei franchising si concentra a Milano (150 imprese), segue Roma con il 9% del totale italiano (66 imprese) e Bologna con il 5,2% (38 imprese).

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed