Venerdi, 23 Agosto 2019

Back ECONOMIA Categorie Lavoro INVIO TELEMATICO DEL CERTIFICATO MEDICO: UNA RIVOLUZIONE DIGITALE DA 500 MILIONI DI EURO ANNUI

INVIO TELEMATICO DEL CERTIFICATO MEDICO: UNA RIVOLUZIONE DIGITALE DA 500 MILIONI DI EURO ANNUI


certfmedonline0408.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
invio-telematico-del-certificato-medico-una-rivoluzione-digitale-da-500-milioni-di-euro-annui | lavoro

Dal 3 Aprile è stato attivato in via sperimentale il sistema di trasmissione online dei certificati medici di malattia dei lavoratori del settore pubblico e privato. Si tratta di un'interessante opportunità in grado di snellire notevolmente le pratiche burocratiche e di conseguenza anche di garantire un risparmio notevole. Il sistema consente, infatti, al medico di inviare il certificato di malattia compilando una semplice pagina web oppure utilizzando i software gestionali più diffusi.
il Ministro Brunetta ha sottolineato che il meccanismo di invio online dei certificati di malattia sarà in grado di far risparmiare ben 500 milioni l’anno ai cittadini italiani, i quali non dovrebbero più sostenere i costi per le relative raccomandate.
Il potenziale risparmio può sembrare esagerato ma, se si analizzano i dati attuali del meccanismo di gestione dei certificati di malattia, si può capire la porta di questa innovazione. Basti pensare che ogni anno vengono rilasciati 50milioni di certificati per malattia e altrettanti attestati devono essere spediti tramite raccomandata A/R o fax e conservati negli archivi. Il costo per la collettività dovuto alla gestione dell'intero ciclo (dalla comunicazione all'archiviazione) ammonta mediamente a circa 10 euro per certificato, con 500 impiegati INPS occupati nel data entry per il solo settore privato.
Il servizio di invio dei certificati online è attualmente abilitato presso il 35% dei 67.727 medici di famiglia presenti sul territorio nazionale e presso il 25% degli altri medici del SSN (circa 125mila). Allo stato attuale invece nessun medico privato è stato ancora abilitato al servizio.
A distanza di 4 mesi dall’avvio di questo nuovo ed utile servizio online, il bilancio non è tuttavia particolarmente positivo con solamente 148272 documenti inviati online. C’è da precisare, però, che l’invio a mezzo telematico del certificato medico è ad oggi non ancora obbligatorio. Inizialmente il decreto del Ministro della salute del 26 febbraio 2010 aveva fissato la fine della fase sperimentale e l'inizio dell’invio telematico obbligatorio per il 19 giugno (3 mesi dopo l'entrata in vigore del decreto) tuttavia successivamente, il termine è stato posticipato alla fine di agosto.

Durante la presentazione dei dati il Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, ha annunciato rigore per tutti i professionisti che non si adegueranno in breve tempo al nuovo sistema di invio dei certificati medici.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


La mancata trasmissione telematica del certificato di malattia costituisce, infatti, illecito disciplinare e, in caso di reiterazione, comporterà per i medici convenzionati, la decadenza dalla convenzione.
Secondo quanto riportato dal Ministro per la Funzione Pubblica, le Regioni hanno dimostrato qualche difficoltà nel recepire l’innovazione, soprattutto per quanto riguarda la distribuzione presso Asl e medici competenti. In positivo viene segnalato solamente la Lombardia, che può vantare una percentuale del 93,6% dei medici abilitati e che è stata così elogiata dallo stesso Ministro Brunetta. A riguardo, anche il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha espresso entusiasmo e compiacimento per questo traguardo. Il fanalino di coda, invece, è rappresentato dal Friuli Venezia Giulia e dal Molise, con una poco invidiabile percentuale dello 0% dei medici abilitati.
In chiusura ricordiamo che dal 1 gennaio 2010 è invece obbligatorio l'invio telematico all'INPS delle domande per il riconoscimento dello stato di invalidità

  [Via: Ministero della Pubblica AmministrazioneMinistero della Pubblica Amministrazione ]


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

invio-telematico-del-certificato-medico-una-rivoluzione-digitale-da-500-milioni-di-euro-annui | lavoro

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente [lauren nelson][lauren
nelson] di flickr per l'immagine



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed