Martedi, 23 Luglio 2019

Back ECONOMIA Categorie Libri e Cultura CARO LIBRI: IL CODACONS METTE A DISPOSIZIONE UNA BACHECA PER LO SCAMBIO LEGALE DI TESTI ONLINE

CARO LIBRI: IL CODACONS METTE A DISPOSIZIONE UNA BACHECA PER LO SCAMBIO LEGALE DI TESTI ONLINE


codaconslibrigratiscorre.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Caro Libri: il Codacons Mette a Disposizione una Bacheca per lo Scambio Legale di Testi Online | Tetti di Spesa | Miur |

Con l’imminente inizio dell’anno scolastico, migliaia di famiglie si ritrovano a dover fare i conti con le spese per l’acquisto di tutti i libri di testo necessari.
Secondo i dati del Ministero dell'Istruzione , dell'Università e della RicercaMinistero
dell'Istruzione , dell'Università e della Ricerca (Miur) non vi è stato alcun superamento della soglia prevista per il prezzo dei testi scolastici per l'anno 2010/2011. Anzi grazie ai provvedimenti adottati dal Ministero, nei prossimi tre anni sarà possibile un risparmio fino al 30%. Questo misure riguardano l'obbligo per gli insegnanti di scegliere libri di testo che abbiano un prezzo inferiore ai tetti di spesa e che non cambino per 5 anni nella scuola primaria e per 6 in quella secondaria. In più gli insegnanti dovranno individuare preferibilmente libri disponibili in tutto o in parte online. Non proprio dello stesso avviso è il Codacons che ha rilevato come i tetti di spesa vengano sistematicamente sforati nella gran parte delle scuole. L'associazione cita a titolo d'esempio le prime superiori di Lazio, Lombardia e Piemonte in cui i tetti di spesa sono stati superati rispettivamente nel 65%, nel 55% e nel 61% delle scuole. L'associazione valuta positivamente l'obbligo di utilizzare i libri per almeno 5 anni, ma ritiene che da sola questa misura non basti a ridurre i prezzi. Oltre a prevedere delle sanzioni per chi viola questi obblighi, il Codacons ritiene necessario sviluppare il mercato dell'usato dei libri. Le scuole coinvolgendo, famiglie, studenti ed insegnanti dovrebbero ad esempio organizzare mercatini dell'usato , installare bacheche, ritirare i libri agli studenti che lasciano la scuola, comperare libri da dare in prestito e da tenere per la lettura in sede o ancora acquistare libri all'ingrosso.
Siccome queste soluzioni avrebbero bisogno del coinvolgimento delle scuole e della supervisione del Ministero, il Codacons ha deciso di lanciare una propria iniziativa per cercare di far risparmiare le famiglie, che secondo le stime dell'associazione spenderanno in media il 6% in più rispetto allo scorso anno (tra corredo e libri). L'iniziativa che ha mostrato un buon successo anche lo scorso anno consiste nella creazione di una specie di bacheca sul sito dell'associazione bacheca sul
sito dell'associazione, attraverso cui è possibile regalare o scambiare a mezzo telematico ogni genere di libro scolastico.
Nel nuovo sito web è sufficiente che l’utente specifichi tutti i dati relativi ai libri di cui dispone (autore, titolo ed anno di edizione) per regalare il testo o scambiarlo con altri. Lo stesso utente può inoltre segnalare, allo stesso modo, i libri di cui ha bisogno, in modo da rendere semplice ed agevole lo scambio.
Questa iniziativa, precisa il Codacons, non è assolutamente illegale o contraria ai diritti d’autore; già dall’anno scolastico 2008/2009, infatti, consultare o scaricare gratuitamente dei testi online è un legale diritto degli studenti, a condizione che il testo sia inserito legalmente su internet; la persona che ne fruisce è esclusivamente tenuta a pagare i diritti d’autore laddove previsti dalla legge.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



IL CARO CORREDO E I RISVOLTI SULLA SALUTE DEGLI STUDENTI
Il Codacons fa sapere di essersi rivolta all'Antitrust chiedendo di bloccare gli spot relativi al materiale scolastico di supporto (zaini, astucci etc) perchè ingannevoli verso gli scolari più piccoli. Secondo l'associazione questi spot creerebbero falsi illusioni nei giovanissimi, che potrebbero pensare che il materiale che vedono in televisione abbia effettivamente le proprietà presentate in pubblicità. In più l'associazione ricorda che materiali griffati possono presentare un costo superiore anche del 40%, rispetto agli equivalenti non di marca. Per quanto riguarda la scelta tra zaino o cartella, l'associazione consiglia di non scegliere né l'uno ne l'altra, optando, invece optare per un trolley che consente di trasportare comodamente i libri senza affaticare la schiena. Il Codacons ricorda che se il peso dei libri supera del 10/15% quello dell'alunno, con lo zaino vi un aumento del fattore di rischio per la colonna vertebrale, specie per chi soffre già di scoliosi. Per gli altri consigli in tema di acquisti scolastici che tutelino la salute degli alunni, vi rimandiamo al comunicato dell'associazione.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

Caro Libri: il Codacons Mette a Disposizione una Bacheca per lo Scambio Legale di Testi Online | Tetti di Spesa | Miur |

CREDIT
Si ringrazia l'utente έŁέ¢τяøиί¢ έγέέŁέ¢τяøиί¢
έγέ di flickr per l'immagine




blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed