Domenica, 24 Giugno 2018

Linux

Sistemi Operativi: Microsoft Domina Quasi l'80% Del Mercato, ma Linux e Apple Guadagnano Terreno

redhat0405.gifIn occasione del ventesimo anniversario della nascita di Linux, festeggiato circa un mese fa, il direttore esecutivo della Linux Foundation, Jim Zemlin, ha snocciolato tutti i successi del pinguino più famoso dell'informatica. Secondo Zemlin Linux è arrivato ad essere "qualcosa che gira sul 70% dell'equity trading globale, qualcosa che alimenta, davvero, la maggioranza del traffico di Internet”. Linux, ha proseguito Zemlin , “ha conquistato ogni genere di mercato, passando dall'IT all'elettronica di consumo e approdando su ogni genere di dispositivo inclusi i televisori HD e le videocamere, gli e-reader, gli smartphone e i tablet basati su Google Android, i sistemi embedded e i supercomputer più potenti”.
Nelle parole del direttore della Linux Foundation c'è sicuramente qualcosa (o anche molto) di vero, ma ad esempio, se quello che era il dominio del nemico numero uno, Windows, è stato scalfito per quanto riguarda gli ambienti server, quando si parla di desktop è sicuramente il prodotto made in Microsoft a fare la parte del leone. E di questo sono consci anche alla Linux Foundation.
Ma è solo questione di tempo o la conquista dei pc desktop rimarrà per sempre una mission impossible per linux? È difficile fare previsioni, soprattutto in un campo come l'ITC, tuttavia è innegabile che in questo settore Windows sarà dominatore incontrastato anche nel prossimo futuro.
Un'interessante indagine in tal senso attiva dalla società di analisi GartnerGartner , che ha voluto indagare questo universo complesso dei sistemi operativi, un mercato che nel 2010 è cresciuto del 7,8% arrivando a valere 30,4 miliardi di dollari. Secondo i dati riportati il 78,6% del mercato (inteso come prodotti client e server) è detenuto da Microsoft, la cui crescita nel 2010 è stata dell'8,8% rispetto al 2009. Tuttavia, parlando di crescita sono stati proprio Linux e Mac Os i sistemi operativi che hanno mostrato un incremento maggiore, seppure restino molto distanti in termini di peso di mercato.


Add a comment

Ubuntu 11.04 Natty Narwhal: Aggiornamento e Presentazione Delle Caratteristiche

ubuntu3004.gifCome ogni fine aprile che si rispetti, anche quest'anno è giunto il momento di parlare della nuova distribuzione  Ubuntu, denominata  11.04 Natty Narwhal (Narvalo Elegante) e rilasciata lo scorso 28 aprile. Devo dire che l'attesa per questa nuova distro era quantomai alta, visto che segna, sotto molti punti di vista una svolta rispetto al passato.
Su tutti l'introduzione anche in ambienti desktop dell'interfaccia grafica Unity, sviluppata inizialmente da Canonical  per i netbook,  che va a sostituire l'ambiente grafico Gnome (come default). Una rivoluzione che ha fatto storcere il naso a molti ma che non rappresenta uno strappo totale con il passato, visto che Unity deriva comunque da Gnome e supporta tutti i programmi sviluppati per questo ambiente grafico. In più in questa versione  della distribuzione è ancora possibile utilizzare l'interfaccia Gnome, mentre per il futuro si parla di un esclusiva di Unity.
La differenza tra i due ambienti grafici è comunque sensibile visto che le applicazioni principali sono disposte verticalmente in un lanciatore e a sinistra dello schermo, mentre scompaiono i menù sostituiti da una dashboard. Il lanciatore permette l'esecuzione rapida delle varie applicazioni, o secondo la personalizzazione dell'utente, o indicando quelle più utilizzate. Normalmente non appare sullo schermo, se non si avvicina il puntatore del mouse alla parte sinistra dello schermo.
La dashboard è attivabile da un pulsante che raffigura il logo di ubuntu, posto in alto a sinistra del desktop e permette la ricerca di file sul disco e delle applicazioni presenti nel sistema. Insomma Unity si presenta come un'interfaccia molto snella e graficamente accattivante che strizza l'occhio a sistemi touch, per cui ad un nostro primo giudizio va decisamente promossa.
Una seconda novità della nuova distribuzione riguarda il passaggio da OpenOffice a LibreOffice, la suite sviluppata da The Document Foundation, dopo che Sun Microsystem è stata acquisita da parte di Oracle. Questa nuova suite è molto simile ad OpenOffice, visto che nasce da una costola di questo progetto.
Cambia anche l'Ubuntu Software Center che diventa più efficiente e da questa distro offre anche la possibilità di testare le applicazioni senza doverle necessariamente installare (tramite il comando Test Drive). In più è stato inserito un nuovo sistema di rating e di recensione per le applicazioni.
Sempre per quanto riguarda le modifiche al parco software si segnala la sostituzione di Rhythmbox con Banshee che diventa così il riproduttore multimediale predefinito.

Add a comment

UBUNTU 10.10 MAVERICK MEERKAT : AGGIORNAMENTO E PRESENTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE

ubuntumaverick101010.gifIl 10 ottobre 2010 (10-10-10) è una data ricca di significati, ma per molti "amanti del pinguino" (me compreso) è (stato) il giorno del rilascio della nuova distribuzione di Ubuntu, la 10.10 (of course), nome in codice Maverick Meerkat. Trascorsi i soliti 3-4 giorni per far raffreddare i server di Ubuntu , sempre molto caldi nei primi giorni di release, ho provveduto ad aggiornare la mia versione 10.04 LST Lucid Lynx.
Maverick Meerkat, che tradotto in italiano suona come “Suricato Indipendente”, è disponibile come di consueto nelle tre versioni Desktop Edition, Netbook Edition e Server Edition, basate sul kernel 2.6.25. All'avvio si capisce come lo sforzo di Canonical (società sviluppatrice di Ubuntu ndr) per velocizzare il boot del sistema operativo continui a far progressi, visti i tempi record in cui viene caricato l'OS.
A prima vista si può notare come Ubuntu 10.10 abbia fatto un grosso passo avanti dal punto di vista grafico, rinnovandosi il look e utilizzando un diverso font di default, l'ambiente grafico si basa su Gnome 2,32 (sulla precedente versione era presente gnome 2,30).
Shotwell fa il suo debutto come editor e visualizzatore d'immagini predefinito, (andando a sostituire F-Spot) permette di organizzare le foto e di condividerle tramite Picasa , Flickr o Facebook. Migliorato Gwibber, il software di gestione delle applicazioni social , che ora supporta anche le ultime modifiche introdotte da twitter in fatto di autenticazione.
Migliorato anche il software Center, introdotto nella precedente versione e contenente tutte le applicazioni installabili, con una cronologia che aiuta a tener d'occhio gli update. Rumors riportano che Canonical voglia introdurre a breve la possibilità di vendere a pagamento delle applicazioni sviluppate da terze parti. Si tratterebbe di una grossa novità che andrebbe un po' a minare la filosofia Open Source di Ubuntu e sono sicuro che questa scelta farebbe storcere il naso a molti. D'altro canto Canonical è pur sempre una società commerciale e, già nella versione 10,04 aveva lanciato un Music Store a pagamento e pensato per sfruttare il progetto Ubuntu One. Quest'ultimo rappresenta uno spazio gratuito di 2gb in cui gli utenti Ubuntu possono condividere file, contatti ed mp3 che poi possono essere ascoltati in straming.
Prima di procedere all'indicazione delle modalità di aggiornamento ricordo che Ubuntu è reperibile gratuitamente a questo indirizzoquesto
indirizzo, e può essere anche installato in ambiente windows come un'applicazione ed essere rimosso senza problemi (non vengono alterare le partizioni e i dati dell'utente). In questo modo anche un fedele seguace di Microsoft può provare Ubuntu senza problemi e poi fare le proprie valutazioni.

 

Add a comment

UBUNTU 10,04 LTS LUCID LYNX: AGGIORNAMENTO E PRESENTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE

linux | Page 3

ubuntu10.04lts.gifUno delle scadenze più attese di fine aprile è sicuramente il momento del rilascio della nuova distribuzione di Ubuntu (29 aprile), uno dei sistemi linux based più diffusi tra gli ambienti desktop e server, nonché mio fedele compagno di lavoro. Mai come quest'anno devo dire ero ansioso di passare alla nuova versione del sistema operativo targato Canonical, la 10.04 Lucid Lynx o LInce Lucida se preferite. Questo per due motivi principali. Il primo è perché si tratta di una versione LTS, (Long Team Support) sigla che identifica le distribuzioni supportate per un periodo più lungo di tempo e che per questa ragione solitamente offrono un maggior livello di sicurezza e stabilità per ciò che riguarda i pacchetti installati. Il secondo motivo, strettamente legato al primo, riguarda il mio rapporto con la versione precedente di Ubuntu, la 9.10 Karmic Koala.
Nello specifico devo dire che questa versione è stata la prima, in quasi tre anni a crearmi dei problemi nell'utilizzo di Ubuntu. Niente di grave ma qualche fastidio che più di una volta mi ha fatto arricciare il naso( problemi di istallazione gnome, difficoltà di avvio,crash di xserver). Bene ora però il passato è passato per cui vediamo cosa offre questa nuova distribuzione di Ubuntu. Prosegue incessante il lavoro dei tecnici per il miglioramento dei tempi di boot, con la rimozione totale di hal (Hardware Abstraction Layer) che secondo le prime prove effettuate dovrebbe permettere l'avvio di ubuntu 10.04 da notebook in un tempo medio inferiore ai 20 secondi. Cambiano anche le schermate di boot che diventano ancora più accattivanti dal punto di vista grafico, pensionando gli storici sfondi a base marrone .Le basi del sistema sono il kernel 2.6.3 e l'ambiente grafico gnome 2.30 mentre finalmente è stata migliorata la compatibilità con i driver delle schede grafiche nVidia, grazie all'introduzione di Nouveau come driver video .
Gli sviluppatori non potevano ignorare la svolta social che ha caratterizzato il web e il mondo intero, perciò ecco comparire Gwibber che integra servizi come facebook, twitter, digg, flickr, friendfeed e altri servizi affini. Fa un po' specie invece non trovare tra le applicazioni grafiche GIMP, uno dei programmi di grafica più completi e onnipresente nelle ultime distribuzioni. Ovviamente GIMP è installabile ( o già installato dalle vecchie distribuzioni in caso di aggiornamento) , ma la scelta di tenerlo fuori dal pacchetto base della distribuzione desta qualche perplessità. Probabilmente si è deciso di optare per uno strumento più snello che mostrasse una miglior compatibilità con servizi social come picasa e flickr, ecco dunque allora comparire tra i programmi di grafica, l'ottimo software di editing grafico e gestione delle foto F-Spot.
Altra grande novità, che ci ricorda come alla fin fine Canonical sia una società commerciale, è il debutto di un Music Store nell'ambito delle funzionalità di Ubuntu One. In ubuntu 10.04 è possibile infatti comprare musica e stoccarla online nello spazio gratuito di Ubuntu One, per poi recuperarla ed ascoltarla da ogni computer.
Bene detto questo è ora di armarci di pazienza e aggiornare la nostra vecchia distribuzione ubuntu per cui da terminale lanciamo:

sudo update-manager -d

Oppure seguiamo il percorso sistema → amministrazione → gestore aggiornamenti, per far partire la procedura di avanzamento della distribuzione

I passaggi per aggiornare la distribuzione sono i soliti 6:

  • Preparazione all'avanzamento di versione
  • Impostazione nuovi canali software
  • Recupero nuovi pacchetti
  • Installazione degli aggiornamenti
  • Pulizia
  • Riavvio del sistema
Add a comment

UBUNTU 9.10 KARMIC KOALA: AGGIORNAMENTO E PRESENTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE

linux | Page 3

ubuntup10.gifEccomi qua dunque, trascorsi “canonici” giorni di ritardo dal rilascio (29-10) a parlarvi dell'aggiornamento del sistema operativo ubuntu alla versione 9.10 ,denominata Karmic Koala (koala Carmico) . Come già spiegato in altri articoli, lascio sempre passare qualche giorno, prima di aggiornare la distribuzione di ubuntu, per verificare che non ci sia qualche bug dell'ultimo minuto (cosa finora mai successa) e per bypassare l'affollamento di utenti in cerca di scaricare i pacchetti dell'ultima versione dai server. Anche questo succede di rado, sempre più utenti, infatti, decidono di provare Ubuntu.   Riposta nel grande parco sudafricano di Canonical, l'ottima lepre cornuta disinvolta o se preferite Jaunty Jackalope , per gli amici, ora è il turno di scoprire le doti di questo Koala Carmico. Gli sforzi dei programmatori stanno andando da qualche tempo verso la riduzione massima dei tempi di avvio, per questa ragione è stato sostituito il boot grafico Usplash con XSplash, che si caratterizza anche per una gradevole interfaccia grafica che rende più grazioso il processo di avvio del sistema operativo. Due ulteriori grandi novità riguardano l'utilizzo di Gnome 2,28 , rilasciato a settembre 2009 e l'adozione del kernel linux2.6.31 con il Kernel Mode Settings (KMS) attivato per i chipset grafici di Intel. La nuova versione di gnome, ha portato in dote alcune innovazione, come l'adozione di Empathy a client di instant messaging predefinito ,l'installazione del nuovo servizio di storage online Ubuntu One e un ambiente grafico più gradevole .

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed