Venerdi, 13 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Politica e Società BEPPE GRILLO SUONA LA CARICA DEL V-DAY

BEPPE GRILLO SUONA LA CARICA DEL V-DAY


V-dayCome saprete (spero) tutti, oggi è il V-dayV-day ovvero il vaffa day , maestosa iniziativa di informazione popolare organizzata da Beppe Grillo via web, con l'obiettivo di smuovere un po' le coscienze del popolo italiano e, più praticamente, promuovere una raccolta di firme per appoggiare una legge popolare, che smantelli alcune distorsioni della politica italiana, non proprie di un sistema democratico.. Tre sono i punti principali di questa proposta: NO AI 25 PARLAMENTARI CONDANNATI - NO AI PARLAMENTARI DI PROFESSIONE - ELEZIONE DIRETTA DEI CANDIDATI AL PARLAMENTO. Personalmente (ma la mia opinione conta poco) sono favorevolissimo a tutti e tre i punti ma, dubbioso sugli effetti del secondo punto e scettico sulla fattibilità attuale del terzo  Se, infatti, è pacifico che in parlamento non debbano siedere onorevoli di nome, ma non di fatto, è altrettanto vero che la permanenza prolungata degli stessi politici, nelle stanze del parlamento,  accentui la possibilità , quantomeno teorica, di perdere di vista l'interesse comune e la "missinon" del proprio ruolo. Se a questo poi si aggiunge l'aria, diciamo collusiva (lo diciamo?) che a tornate cicliche avvolge le due ali del parlamento, non ci si deve stupire, se Beppe chiede che la politica non diventi una professione. "Ma servirebbe a qualcosa?" E' mia opinione che...

Collegamenti Sponsorizzati

la presenza di ombre potenti, come i partiti, alle spalle delle persone fisiche che risiedono Camera e Senato, non assicuri, comunque, trasparenza nell'operato dei singoli. Per cui, qualora un organismo partitico, per assurdità (ovviamente), avesse interessi "personali" in qualche ambito, anche il "turn over" dei singoli non cambierebbe molto le logiche globali (assimilate) di scelta. Beppe GrilloLa proposta di Beppe, in ogni caso, sarebbe un passo avanti, rispetto alla situazione attuale, perché,  pur non avendo effetto contro le logiche di partito, porrebbe un limite, (debole forse, ma pur sempre un limite), alle possibilità dei singoli politici di perseguire interessi personali. Il che, per uno come me, abituato a pensare che "l'occasione fa l'uomo ladro" e con ancora nella mente le situazioni che posero fine (formale) alla Prima Repubblica,  costituisce sicuramente un bel balzo in avanti.. Infine, per ciò che riguarda il terzo punto della proposta, la mie perplessità riguardano proprio l'importanza che tale concetto, comporterebbe nella struttura dei partiti, che dovrebbero rivedere le proprie scelte. Sicuramente scomparirebbero molti degli attuali politici scelti dal collegio, quelli per intenderci che, quando vengono intervistati dalle Iene, su attualità o storia,  non sanno proprio cosa inventarsi, ma che nelle comode poltrone del parlamento trovano la propria collocazione ideale. Meno nipoti illustri, parenti vari, vecchie glorie e imprenditori riciclati  e più persone "capaci" con un curriculum di merito che non si possa riassumere nella "classica buona parola". Il rischio è che però, il marketing (strategie di comunicazione soprattutto) la faccia da padrone e che nell'Italia dei Coronae della "Bellavita", siano proprio le persone come lui, capaci di conquistare consenso senza grossi meriti né capacità, ad occupare scrani che non li competono . Per cui, in definitiva, questo terzo punto va bene per far riflettere l' Italia su un sistema di candidature, troppo di casta, ma non può portare ad uno stravolgimento del sistema a tavolino   senza prima aver discusso, in sede parlamentare (ahimè) o pubblica, gli effetti di questo tipo di soluzione.


QUALCHE DATO
Ultimamente i telegiornali non fanno che parlare d'altro, V-Day di qua V-Day di là, Beppe di su Beppe di giù..Umh..forse non è andata proprio così.... Siccome i media tradizionali non hanno dato risalto alcuno a questa iniziativa, nata e sviluppata (ottimamente aggiungerei), via web e via blog, ci tengo a sottolineare ciò che Grillo, con il suo carisma, è riuscito a scatenare semplicemente facendo leva su "nuovi meida" quali YouTube  e, appunto, i Blogs (il suo in primis) :

Oggi è un giorno ricco di eventi per l'Italia, dagli eventi sportivi a quelli  commemorativi , tuttavia mi auspico che, anche coloro che non riescono a scendere in piazza, possano dedicare un momento a questo v-day, perché, comunque la pensiate si tratta di un evento decisamente significativo. E' la prima volta che dal web si erge un'iniziativa popolare così importante, sta a noi, decidere se ignorarla  e mantenere la situazione come è ora (e come è sempre stata) o, incoraggiarla, e fare un piccolo passo verso un sistema che permette di alzare la voce, farla sentire e magari cambiare le cose


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed