Venerdi, 22 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Politica e Società Your Better Life Index: Arriva Dall'Ocse un Indicatore per Comparare il Benessere Dei Paesi

Your Better Life Index: Arriva Dall'Ocse un Indicatore per Comparare il Benessere Dei Paesi


indexocse2505.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Quello dell'analisi del benessere di un Paese al di là dei singoli dati del valore della produzione, (Pil) è da sempre un problema sentito dagli economisti, in quanto il prodotto interno lordo considera solo elementi monetari ed esclude diverse variabili che caratterizzano comunque la vita sociale ed economica di un Paese. Diverse strutture, tra cui l'Istat, sono, perciò, alla ricerca di un indicatore sintetico che posa meglio testimoniare il benessere di un Paese.
Una di queste “strutture” è l'Ocse, che proprio ieri ha presentato un nuovo indice interattivo che permette a chiunque di misurare le caratteristiche di un Paese in un modo che va oltre i numeri del Pil. Questo indicatore chiamato “Your Better life Index” fa parte di un progetto più ampio della stessa Ocse “Better Life “che mira a misurare il benessere e il progresso dei Paesi Membri, indagando anche le cause di tali fenomeni.

Tornando all'indice, questo permette di confrontare i modelli di vita dei 34 Paesi membri sulla base di undici parametri:  casa, reddito, lavoro, comunità, istruzione, ambiente, governo, salute, soddisfazione di vita, sicurezza, conciliazione tra lavoro e vita privata, permettendo di scegliere quale peso dare ad ognuno dei vari indici.
Secondo il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurria, questo indice è stato progettato per andare oltre il Pil e ha un potenziale straordinario per: “aiutarci ad attuare politiche migliori per una vita migliore".
Il progetto si dimostra molto interessante a partire dal sito interattivosito
interattivo. Infatti, ogni Paese membro viene presentato come un fiore da 11 petali di diverso colore, ognuno dei quali rappresenta uno dei parametri presi in considerazione nell'Indice. Ogni petalo ha poi una lunghezza diversa a seconda di come si piazza in quel determinato settore, mentre la larghezza del petalo dipende dall'importanza data dall'utente al singolo parametro.
Dall'Ocse spiegano che questo indice non serve a classificare le nazioni, ma è progettato per consentire un confronto tra i vari paesi, secondo i parametri presi in considerazione.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Per quanto riguarda l'Italia, l'Ocse sottolinea che è sostanzialmente ben posizionata visto che si colloca vicino alla media in diversi parametri del Better Life Index.
I campi dove ci piazziamo meglio riguardano il reddito dove stiamo al di sopra della media Ocse, così come quello del lavoro per quanto riguarda le ore lavorate l'anno, ma siamo molto indietro per quanto riguarda il tasso di occupazione femminile. Sul fronte dell'istruzione usciamo a testa bassa con una percentuale di adulti tra i 24 e i 64 anni in possesso di istruzione superiore, molto inferiore alla media Ocse. Allo stesso tempo gli studenti italiani si posizionano sotto la media per quanto riguarda le capacità di lettura.
Molto bene invece sul fronte dell'aspettativa di vita, che risulta essere una delle più alte tra i Paesi Membri. Infine il numero di italiani che si dichiara soddisfatto della propria vita è inferiore di quattro punti percentuali alla media Ocse (54% contro 59%).

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed