Lunedi, 18 Giugno 2018

Riflessioni

L'ITALIA E LA CONTRADDIZIONE DEI RIFIUTI

rifiutitalici.gifAd un giorno dalla Festa della Repubblica l'immagine dell'Italia nel mondo è ancora tristemente legata allo scempio dell'emergenza rifiuti in Campania, infelice fotografia di una regione relegata allo sbando da un manipolo di criminali. La rabbia si moltiplica quando poi si scopre che questa immagine non corrisponde al vero, perché l'Italia i rifiuti li sa gestire e c'è anche chi con i rifiuti ha fatto veri e propri miracoli. Ma mentre il “peggio” di quello che sappiamo fare con i rifiuti è ben documentato, poco spazio è dato a quelle situazioni in cui l'unico commento possibile sarebbe “chapeau”. Il primo esempio di eccellenza, preso direttamente da Report, è rappresentato dall'attività di rigenerazione di oli usati, praticata dalla Viscolube spa. Questa società recupera e rigenera olio lubrificante usato, un agente inquinante pericolosissimo che non può essere stoccato in discarica ma va recuperato ed eliminato. Beh in questo campo siamo un passo avanti a tutti! Non solo, infatti, abbiamo una percentuale di recupero, grazie al Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, tra le più alte d'Europa (90%), ma riusciamo a “rigenerare tutto il rigenerabile”.

Add a comment

ITALIA, UN RITORNO AL NUCLEARE IMPOSSIBILE

centralenucleare.gif
L'Italia torna al nucleare! O almeno questo è l'intento del nuovo governo, che per bocca del ministro Scajola , annuncia che entro la legislatura sarà posta la “prima pietra per la costruzione di un gruppo di centrali nucleari di nuova generazione”. Nell'assemblea di confindustria il ministro dello sviluppo economico ha poi aggiunto: “ Solo gli impianti nucleari consentono di produrre energia su larga scala, in modo sicuro, a costi competitivi e nel rispetto dell'ambiente”. L'intervento ha toccato anche altri aspetti della questione, ma vorrei partire da qui per una breve analisi. In primo luogo il concetto di centrali nucleari di nuova generazione è forviante, per non dire falso, in quanto il cosiddetto “nucleare di quarta generazionenucleare di quarta generazione” è una tecnologia ancora in fase di studio, tanto che le stime parlano di applicazioni commerciali non prima dell'anno 2030 (2019 secondo la Edison). Per cui la frase ad effetto, cela in realtà la possibilità tecnica di realizzare allo stadio attuale solamente reattori nucleari di terza generazione, terza generazione, caratterizzati da un grado di sicurezza molto maggiore rispetto a quelle di seconda generazione e da costi relativi superiori, ma da un'efficienza paragonabile, in termini di energia prodotta. Il concetto di nucleare pulito è poi molto di più che forviante visto che le scorie radioattive prodotte possono solamente essere stoccate, a seconda del livello di radioattività, in terreni protetti da barriere architettoniche o in bunker sotterranei schermati.

Add a comment

ANALISI DEGLI EFFETTI DELL'AGRICOLTURA

agricolturareport.gifIn questo anno di Blogrisparmio, mi sono accorto che riflettere sui problemi che affliggono il “sistema agroalimentare” non è un compito propriamente facile. Già perché si parte dalla tavola, dal prezzo dei prodotti agricoli pagati nei supermercati e, scavando, si finisce ad affrontare complicate questioni di mercato inerenti alla globalizzazione, all'inquinamento e alle forze contrattuali degli attori che operano nel mercato. Difficile effettuare un quadro di sintesi che tenga conto delle questioni economiche, che nella pratica influenzano direttamente la vita fisica degli attori, e delle questioni ambientali che, indirettamente influenzano la vita di tutti. Devo dire che la splendida puntata di Report di ieri sera (13/04/08), come già accennavo su Twitter, ha raggiunto egregiamente questo scopo, non mancando, come tradizione del format, di fornire qualche consiglio utile, una volta elencati i problemi. Per ragioni di spazio mi dedicherò solo ad alcuni degli aspetti trattati, invitandovi caldamente ad approfondire sul sito di report, dove è possibile, tra l'altro, rivedere la puntata, o semplicemente leggere il testo integrale .

Add a comment
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed