Domenica, 21 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Telefonia AGCOM: NUOVE NORME PER GLI INDENNIZZI LEGATI A DISSERVIZI DA PARTE DI OPERATORI DI TLC E DI PAY TV

AGCOM: NUOVE NORME PER GLI INDENNIZZI LEGATI A DISSERVIZI DA PARTE DI OPERATORI DI TLC E DI PAY TV


iphonemani2302.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

AGCOM, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha introdotto delle nuove normative in materia di indennizzi per i consumatori dovuti a disservizi di operatori di telecomunicazioni e televisioni a pagamento.
E’ stato previsto, infatti, il principio secondo il quale per degli analoghi disservizi debbano spettare a dei consumatori le medesime quote di indennizzo. Inoltre sono state previste misure compensative per adempimenti non contemplati nelle carte dei servizi dei gestori in questione, e l’accredito dell’indennizzo per i disservizi più gravi dovrà avvenire in maniera automatica direttamente in bolletta, a seguito di segnalazione da parte dell’utente. In tutti i casi, infine, i gestori avranno l’obbligo di informare i consumatori circa le tipologie di disservizio per le quali hanno diritto ad un rimborso.
Fino ad oggi, la quantificazione del rimborso a favore del consumatore variava da gestore a gestore, sulla base di quanto indicato sulla Carta dei servizi, creando così di fatto delle disparità tra utenti che hanno subito lo stesso tipo di disservizio. Con la nuova normativa invece sono state fissate delle quote minime di calcolo nella determinazione dell’indennizzo, e vengono comprese nella categoria dei disservizi rimborsabili anche casi quali ritardo nella portabilità del numero, perdita della numerazione, attivazione di profili tariffari non richiesti ed altro ancora.
Le misure di compensazione automatica saranno attive dal 1 gennaio 2012, mentre le altre entreranno in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione del regolamento in Gazzetta Ufficiale.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



AGCOM ha pubblicato la tabella con le diverse fattispecie meritevoli di rimborso ed il relativo indennizzo stabilito:
  • per omessa o ritardata attivazione del servizio l’indennizzo darà pari a 7,5 euro per ogni giorno di ritardo, la medesima cifra sarà rimborsata per ogni giorno di sospensione o cessazione del servizio attivato.
  • in caso di malfunzionamento del servizio il rimborso sarà di 5 euro al giorno, così come per omessa o ritardata portabilità del numero (2,5 euro nel caso di utenze mobili);
  • per l’attivazione o la disattivazione non richiesta alla presentazione di carrier selection o carrier pre-selection è previsto un rimborso di 2,5 euro giornalieri, 5 euro l’indennizzo per l’attivazione di servizi o profili tariffari non richiesti
  • la perdita della numerazione per causa imputabile all’operatore sarà risarcita al consumatore con 100 euro per ogni anno di precedente utilizzo del numero,
  • l’omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici pubblici sarà risarcita con 200 euro per ogni anno di disservizio.

Gli operatori, infine, dovranno essere anche celeri nel rispondere ai reclami: per ogni giorno di ritardo nella risposta, infatti, è previsto 1 euro di indennizzo a favore del consumatore.

  [Via: AgcomAgcom ]


 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Always Bë CoolAlways
Bë Cool by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed